La corte di giustizia dell’Unione europea ha respinto il ricorso di Polonia e Ungheria contro il meccanismo che condiziona l’erogazione dei fondi europei al rispetto dello stato di diritto. Il meccanismo era stato introdotto nel 2020 per contrastare la deriva autoritaria di alcuni paesi dell’Europa centrale. La sentenza potrebbe avere conseguenze sul versamento del Recovery fund, scrive la Bbc.

Questo articolo è uscito sul numero 1448 di Internazionale, a pagina 24. Compra questo numero | Abbonati