Nella grotta Mandrin, nella valle del Rodano, nel sud della Francia, sono stati trovati reperti che rivelano la presenza dell’Homo sapiens tra 57mila e 52mila anni fa. Secondo Science Advances, potrebbero essere le tracce più antiche della presenza umana in Europa. Insieme ai fossili sono stati trovati utensili in pietra, che mostrano una tecnologia finora sconosciuta. La grotta è stata occupata in precedenza e in seguito da gruppi di neandertal.

Questo articolo è uscito sul numero 1448 di Internazionale, a pagina 99. Compra questo numero | Abbonati