Alcuni ricercatori hanno individuato tracce di una malattia respiratoria aviaria nei resti fossili di un dinosauro che apparteneva a una linea evolutiva diversa rispetto a quella degli uccelli. Il sauropode (nel disegno), vissuto 150 milioni di anni fa, aveva un’infezione polmonare che ha lasciato segni visibili sulle vertebre. Probabilmente il dinosauro tossiva, aveva la febbre e difficoltà a respirare, scrive Scientific Reports. Lo studio approfondisce le caratteristiche biologiche dei dinosauri e potrebbe aiutare a capire l’origine di alcune malattie.

Questo articolo è uscito sul numero 1448 di Internazionale, a pagina 99. Compra questo numero | Abbonati