Almeno una donna su quattro nel mondo subisce una violenza fisica o sessuale da parte del partner nel corso della vita. La situazione è peggiore nei paesi a basso reddito. Le regioni con i tassi più alti di violenza di genere sono l’Oceania (49 per cento), l’Africa subsahariana centrale (44 per cento), i paesi andini (38 per cento), l’Asia meridionale (35 per cento) e il Nordafrica e il Medio Oriente (31 per cento). Quelle con i tassi più bassi sono l’Europa centrale (16 per cento), l’Asia centrale (18 per cento) e l’Europa occidentale (20 per cento). I dati provengono da un database delle Nazioni Unite che raccoglie più di trecento studi, condotti tra il 2000 e il 2018, su 1,8 milioni di donne di almeno quindici anni in 161 paesi. L’obiettivo dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite di eliminare ogni forma di violenza nei confronti delle donne è ancora molto lontano, conclude The Lancet.

Questo articolo è uscito sul numero 1449 di Internazionale, a pagina 95. Compra questo numero | Abbonati