Colombo, 21 febbraio 2022 (Ishara S. KODIKARA, AFP/Getty Images)

Il 21 febbraio lo Sri Lanka ha rispedito nel Regno Unito l’ultimo di centinaia di container contenenti migliaia di tonnellate di rifiuti importati illegalmente, scrive Channel News Asia. I rifiuti erano arrivati tra il 2017 e il 2019 e anche se i container trasportavano materassi, tappeti e stracci usati, in realtà avevano al loro interno anche rifiuti biologici, inclusi parti di corpi umani dalle camere mortuarie. E non essendo refrigerati, emanavano un odore insopportabile. A importare il materiale dal Regno Unito era stata un’azienda srilanchese che ha dichiarato di voler riutilizzare le molle e il cotone dei materassi per poi rispedire i resti al mittente. La dogana, però, ha appurato che non era la verità. Negli ultimi anni diversi paesi asiatici hanno rimandato indietro, in genere nei paesi occidentali, carichi di rifiuti illegali.

Questo articolo è uscito sul numero 1449 di Internazionale, a pagina 34. Compra questo numero | Abbonati