La pandemia di covid-19 potrebbe essere cominciata, come si era ipotizzato, nel mercato di Wuhan, in Cina, dove si vendevano animali vivi. Tre studi pubblicati online, e ancora da sottoporre a revisione, si aggiungono a una serie di prove che smentiscono la tesi della fuga del virus da un laboratorio. Secondo Nature, due studi indicano che il contagio è cominciato al mercato, mentre il terzo sostiene che il virus è passato dagli animali agli esseri umani almeno due volte a novembre o dicembre del 2019. Le ricerche non arrivano però a una conclusione definitiva sull’origine della pandemia, servirebbero più dati sulla fase iniziale .

Questo articolo è uscito sul numero 1450 di Internazionale, a pagina 22. Compra questo numero | Abbonati