cercare una casa

per il proprio figlio

cercare un’ombra

per il proprio albero

persino per il tuo albero tu sei

solo un essere umano

Ingmāra Balode

è una poeta e traduttrice lettone nata nel 1981. Questa poesia è tratta dalla sua terza raccolta, Dzejoļi pēc mūsu ēras (“Poesie dopo la nostra era”, Neputns 2020). Traduzione dal lettone di Margherita Carbonaro.

Questo articolo è uscito sul numero 1457 di Internazionale, a pagina 98. Compra questo numero | Abbonati