Salute La malattia di Lyme potrebbe aver colpito il 14 per cento della popolazione mondiale. L’infezione è causata dal batterio Borrelia burgdorferi, trasmesso dalle zecche. Secondo Bmj Global Health, la malattia è particolarmente diffusa nelle zone rurali di Asia orientale, Europa centrale ed Europa occidentale.

Salute Sono stati individuati alcuni neuroni che si attivano durante un’infezione causando sintomi come febbre, mancanza di appetito e stanchezza. Nei topi questa popolazione di cellule nervose si trova nell’area del cervello chiamata ipotalamo. La risposta cerebrale è attivata da molecole prodotte dal sistema immunitario, scrive Nature.

Questo articolo è uscito sul numero 1465 di Internazionale, a pagina 103. Compra questo numero | Abbonati