Kandy, Sri Lanka (B. Weerasinghe, Bloomberg/Getty)

Il 29 giugno il governo ha sospeso per due settimane la vendita di carburante nel paese, che attraversa una crisi economica senza precedenti. Lo scopo è conservare le scorte per le emergenze, scrive The Island. Le scuole statali sono state chiuse e il personale negli uffici pubblici ridotto all’osso per limitare la circolazione.

Questo articolo è uscito sul numero 1467 di Internazionale, a pagina 28. Compra questo numero | Abbonati