La cantante britannica Kate Bush potrebbe aver guadagnato più di 2,3 milioni di dollari di diritti d’autore dopo che il suo brano del 1985 Running up that hill è stato scelto per la colonna sonora della serie tv di Netflix Stranger things. Nel giugno 2022 Running up that hill è stata una delle canzoni più ascoltate in streaming nel mondo ed è arrivata al terzo posto della classifica Billboard Global 200. La stima di 2,3 milioni di dollari, che fa riferimento al periodo tra il 27 maggio e la fine di giugno, è stata fatta da alcuni esperti della società Luminate. Kate Bush è sotto contratto con l’etichetta indipendente Noble & Brite e possiede i diritti integrali delle registrazioni originali delle sue canzoni. Di conseguenza è probabile che Bush possa incassare fino all’80 per cento dei diritti d’autore generati da Running up that hill. Anche Master of puppets dei Metallica, contenuta nell’omonimo album del 1986 e apparsa in una delle scene finali di Stranger things, sta avendo un ritrovato successo. Secondo il sito Billboard, il pezzo del gruppo metal statunitense ha fatto registrare un aumento del 400 per cento delle riproduzioni su Spotify e le altre piattaforme. I Metallica hanno commentato l’uso da parte della serie tv del loro brano. La band si è dichiarata “più che entusiasta”. E, a chi ha fatto notare che potrebbero attirare ascoltatori casuali su TikTok, ha risposto: “Tutti sono benvenuti nella famiglia dei Metallica”.
Scott Nover,
Quartz

Stranger things (Netflix)

Questo articolo è uscito sul numero 1469 di Internazionale, a pagina 100. Compra questo numero | Abbonati