L’estate sta finendo

◆ Ho letto gli articoli sulla campagna elettorale (Internazionale 1474). Per la paura di un probabile governo di centrodestra viene sottolineata molto la debolezza dei partiti di sinistra. Ho trentun anni e sono abbastanza vecchio da capire l’imponenza della parola fascista ripetuta diverse volte per demonizzare Giorgia Meloni. Ma sono anche abbastanza giovane da comprendere che questa parola non ha più la potenza di qualche anno fa. Limitarsi a dire che Meloni è fascista, dipingendola poi come una politica vincente e capace di costruire il suo consenso in modo deciso, anche perché circondata da oppositori deboli e poco convincenti, alimenta il mito (già forte) dell’eroina di destra che “risolleverà l’Italia”. Piuttosto che cominciare a piangere per una tragedia che non si è ancora consumata, aiutateci a riflettere sugli effetti che questa determinerebbe (immigrazione, diritti delle donne, aborto, Europa).
Giuseppe Cutolo

◆ Dovreste avere più rispetto per noi affezionati lettori che aspettavamo con ansia il primo numero dopo la pausa estiva. La copertina incute veramente terrore. Non ce la meritavamo, a maggior ragione in vista di un autunno che non sappiamo se sarà più caldo per le tensioni sociali o più freddo per la scarsità degli approvvigionamenti energetici. Quando pure Internazionale ci toglie la speranza non resta che attaccarsi alla canna del gas, anzi no, viste le quotazioni sul mercato.
Daniele Baldisserri

Undici rifugi sulle Alpi

◆ L’articolo della Süddeutsche Zeitung sui rifugi alpini (Internazionale 1474) parla di sostenibilità, però ci sono rifugi marchiati Ecolabel Ue (il massimo grado della certificazione ambientale europea) che non vengono citati, e alcune informazioni sono sbagliate. Per esempio, che il rifugio Lavarella sia il più alto microbirrificio d’Europa è un’affermazione falsa. Ne esistono altri ad altitudini molto maggiori, come per esempio il Refuge des Grands Mulets sul Monte Bianco (3.051 metri) e il Rifugio Pagarì sul massiccio dell’Argentera (2.650 metri).
Andrea Pittavino, rifugio Pagarì

I costi sociali del Jova Beach Party

◆ L’articolo di Sarah Gains-forth sui concerti sulle spiagge italiane (essenziale.it) è proprio bello. È raro trovare un reportage così documentato, chiaro, analitico e ben scritto.
Gabriele Travaglia

Errata corrige

◆ Su Internazionale 1474 a pagina 20 la traduzione corretta è: “gli avversari appaiono in condizioni disastrose”, non “l’opposizione”.

Errori da segnalare? correzioni@internazionale.it

Questo articolo è uscito sul numero 1475 di Internazionale, a pagina 14. Compra questo numero | Abbonati