Dopo essersi abbattuto duramente su Puerto Rico e sulla Repubblica Dominicana, lo scorso fine settimana l’uragano Fiona ha raggiunto il Canada orientale, causando alluvioni e blackout e trascinando in mare decine di case sulla costa. “Fenomeni meteorologici di questo tipo sono abbastanza rari in Canada”, scrive la Bbc, “ma secondo gli esperti tendono a diventare più intensi e frequenti a causa del riscaldamento globale, che fa aumentare la temperatura dell’acqua”. Gli Stati Uniti si aspettano che Fiona colpisca duramente la Florida.

Questo articolo è uscito sul numero 1480 di Internazionale, a pagina 41. Compra questo numero | Abbonati