Canada

Canada

Capitale
Ottawa
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Dollaro canadese
Superficie
I colori di Vancouver

Un volume dedicato a Fred Herzog, pioniere sconosciuto della fotografia a colori negli anni cinquanta. Leggi

L’ora del reddito di base sta per arrivare

In Canada e in Finlandia sono partiti i primi esperimenti. Tra cinque o dieci anni chi vuole applicarlo su scala nazionale avrà argomenti solidi per promuoverlo. Leggi

pubblicità
Un fiume nello Yukon canadese si è prosciugato in pochi giorni.
Un fiume nello Yukon canadese si è prosciugato in pochi giorni. Secondo i ricercatori, l’evento è stato provocato dal cambiamento climatico e dallo scioglimento del ghiacciaio Kaskawulsh, uno dei maggiori del paese. Tra il 26 e il 29 maggio 2016 l’acqua, che in parte scorreva nel fiume Slims fino al mare di Bering, a est, ha cambiato corso. Adesso confluisce completamente nel fiume Kaskawulsh e nell’oceano Pacifico, a sud. L’evento ha cambiato il panorama e l’ecosistema della regione.
Il governo canadese propone una legge per consentire l’uso ricreativo della marijuana.
Il governo canadese propone una legge per consentire l’uso ricreativo della marijuana. Se il progetto di legge sarà approvato dal parlamento, il Canada permetterà l’uso della marijuana per scopi ricreativi, oltre che medici. Ai canadesi maggiori di 18 anni sarà consentito il possesso di 30 grammi di marijuana che si potrà coltivare in casa e si potrà utilizzare per produrre alimenti, bevande per uso personale. Secondo le autorità canadesi la legge è la risposta al fallimento della politica proibizionista, un modo per regolare l’uso della cannabis limitandone il consumo da parte dei minori e inoltre rappresenterebbe un duro colpo alle organizzazioni criminali che ne controllano il traffico. Il disegno di legge prevede che le licenze per la produzione saranno concesse dal governo federale, mentre la distribuzione e la vendita sarà regolata dalle autorità locali. La proposta potrebbe diventare una legge già da giugno.
pubblicità
Il governo canadese verso la legalizzazione della marijuana.
Il governo canadese verso la legalizzazione della marijuana. L’esecutivo ha intenzione di legalizzare la marijuana per uso ricreativo entro il 1 luglio 2018, come promesso in campagna elettorale dal primo ministro Justin Trudeau. Il Canada, a quel punto, diventerebbe il primo paese del G7 a legalizzare completamente l’uso della sostanza, il cui uso a scopo medico è già consentito.
TransCanada ha ottenuto il permesso dell’amministrazione Trump per la costruzione dell’oleodotto Keystone Xl
TransCanada ha ottenuto il permesso dell’amministrazione Trump per la costruzione dell’oleodotto Keystone Xl. La compagnia canadese di Calgary ha comunicato di aver ottenuto, a dieci anni dalla prima richiesta ufficiale, il permesso presidenziale al dipartimento di stato degli Stati Uniti per procedere alla costruzione dell’oleodotto Keystone Xl. L’opera, che ha diviso l’opinione pubblica statunitense, era stata bloccata tramite veto dall’ex presidente Barack Obama il 7 novembre 2015.
I profughi scelgono il Canada

Ogni anno sono circa 26mila i migranti chiedono asilo politico in Canada. Secondo alcune organizzazioni sta aumentando il numero di quelli che lo chiedono provenendo dagli Stati Uniti. I migranti, tra cui molte famiglie, hanno affrontato il difficile viaggio in mezzo alla neve verso il confine con il Québec. Leggi

Via dagli Stati Uniti
Un professore canadese ha scoperto un filmato in cui compare Marcel Proust.
Un professore canadese ha scoperto un filmato in cui compare Marcel Proust. Si tratta delle immagini di un corteo nuziale realizzate nel 1904 e Jean-Pierre Sirois-Trahan, professore alla Laval University di Québec che le ha scovate negli archivi del Canadian national cinema centre, ritiene che possano essere le uniche immagini filmate esistenti dell’autore di Alla ricerca del tempo perduto.
pubblicità
Il parlamento europeo ha approvato il Ceta.
Il parlamento europeo ha approvato il Ceta. Con una maggioranza di 408 voti favorevoli contro 254 contrari, il parlamento di Strasburgo ha approvato la ratificazione dell’Accordo economico e commerciale globale (Ceta), il trattato di libero scambio tra Unione europea e Canada, firmato alla fine di ottobre. Per l’entrata in vigore definitiva servirà adesso il voto dei parlamenti nazionali.
Uno studente è stato incriminato per l’attacco alla moschea di Québec.
Uno studente è stato incriminato per l’attacco alla moschea di Québec. Alexandre Bissonnette, 27 anni, iscritto alla facoltà di scienze politiche e antropologia della Laval University, si dovrà difendere da sei accuse di omicidio e da cinque di tentato omicidio. Domenica 29 gennaio è entrato nella moschea e ha sparato sui fedeli in preghiera, uccidendone sei e ferendone 19. Il ventisettenne ha chiamato le autorità affermando di voler collaborare ed è stato fermato poco dopo nella sua automobile, sul ponte che collega la città di Québec con l’Île d’Orléans.
Arrestato uno degli attentatori della moschea di Québec city.
Arrestato uno degli attentatori della moschea di Québec city. Con una telefonata uno degli attentatori avrebbe confessato il suo coinvolgimento, si trovava nella sua automobile a venti chilometri dalla moschea nel quale è avvenuto l’attentato in cui sono state uccise sei persone. Due persone sono state fermate dalla polizia, ma solo una di loro è indagata per la sparatoria, l’altra è stata interrogata perché ha assistito alla strage. Delle otto persone ferite, cinque rimangono in condizioni critiche. Il premier del Canada Justin Trudeau ha definito l’attacco “un attentato terroristico contro i musulmani”.
Attentato a Québec
Sei persone sono morte in un attentato commesso la sera del 29 gennaio contro una moschea di Québec, in Canada.
Sei persone sono morte in un attentato commesso la sera del 29 gennaio contro una moschea di Québec, in Canada. Due persone sono state arrestate. Secondo alcune testimonianze, due uomini sono entrati nel centro culturale islamico e hanno aperto il fuoco contro i fedeli riuniti per la preghiera serale. L’attacco è avvenuto dopo che il Canada ha detto di essere pronto ad accogliere musulmani e migranti in seguito alle restrizioni in materia di immigrazione introdotte dal presidente statunitense Donald Trump.
pubblicità
Passeggiata a Pointe-Sapin
Il Canada rimpiazza il ministro degli esteri prima dell’insediamento di Donald Trump.
Il Canada rimpiazza il ministro degli esteri prima dell’insediamento di Donald Trump. Stéphane Dion ha lasciato il suo posto come ministro degli esteri del Canada, dopo il primo rimpasto deciso dal premier Justin Trudeau. Al suo posto è stata nominata Chrystia Freeland che in precedenza ricopriva la carica di ministra del commercio internazionale. Probabilmente Dion, politico navigato considerato una figura di spicco del governo di Trudeau, paga un atteggiamento decisamente critico verso il presidente eletto degli Stati Uniti con cui il Canada ha e vuole mantenere un rapporto privilegiato.
Il Canada chiuderà tutte le sue centrali a carbone entro il 2030.
Il Canada chiuderà tutte le sue centrali a carbone entro il 2030. Lo ha annunciato la ministra dell’ambiente Catherine McKenna. L’intenzione delle autorità canadesi è di cominciare a mettere in pratica quello che dice l’accordo di Parigi e arrivare quindi alla riduzione dell’80 per cento delle emissioni gas serra da qui al 2050.
Che fine ha fatto la popolazione originaria del Canada

Uno studio genetico conferma il collasso della popolazione originaria del Canada in seguito al contatto con gli europei. Lo studio ha analizzato il dna degli tsimshian, una popolazione originaria della British Columbia, lo stato sulla costa nordoccidentale del paese nordamericano. Leggi

Un aereo di linea canadese compie una manovra di emergenza per evitare un drone, due feriti
Un aereo di linea canadese compie una manovra di emergenza per evitare un drone, due feriti. Lunedì 14 novembre, un Bombardier Q400 della Porter airlines decollato da Ottawa, aveva appena cominciato la discesa su Toronto quando, a poco più di duemila metri, ha compiuto una manovra di emergenza per evitare la collisione con un velivolo non identificato. Secondo le autorità si tratterebbe di un drone. Due assistenti di volo sono rimasti feriti.
pubblicità