Reuters

Perché la Commissione europea potrebbe sanzionare l’Italia

Il 5 giugno la Commissione europea potrebbe avviare dei procedimenti disciplinari contro l’Italia per l’incapacità del paese di ridurre il debito pubblico. Come funziona la procedura e perché potrebbe essere applicata? Leggi

In Ucraina le elezioni saranno decise dal prezzo del gas

Niente gas, niente voti: l’aumento dei prezzi e i tagli ai sussidi mettono in pericolo le ambizioni di rielezione del presidente ucraino. Leggi

pubblicità
La Brexit minaccia di mandare in rovina gli agricoltori

Gli asparagi coltivati nel Regno Unito sono considerati dai cuochi tra i migliori del mondo. La mancanza di lavoratori stagionali minaccia tuttavia l’industria dell’asparago nazionale e la sostenibilità di molte aziende. Leggi

In Brasile i territori indigeni sono sotto attacco

Il presidente di destra Bolsonaro contesta la protezione delle riserve indigene, incoraggiando così le incursioni armate di chi vuole sfruttare l’Amazzonia. Leggi

In Madagascar un vaccino può salvare la vita

Sull’isola è in corso una grave epidemia di morbillo che ha già causato quasi mille morti. I genitori cercano i vaccini, ma sono introvabili o troppo cari. Leggi

pubblicità
Il pericoloso ritorno dei controlli alle frontiere irlandesi

Gli abitanti dell’isola vogliono preservare la normalità ottenuta con gli accordi di pace del 1998, che hanno permesso anche l’aumento degli scambi economici tra i due paesi. Leggi

La biblioteca di frontiera dove aggirare i divieti di Trump

La biblioteca Haskell si trova sul confine tra gli Stati Uniti e il Canada, e oggi è teatro d’incontri tra le famiglie separate dalle politiche migratorie statunitensi. Leggi

Come sfuggire alla prigione della vita quotidiana

Si dorme per terra, si mangia l’essenziale, sono vietati i telefoni. In Corea del Sud si può fuggire dallo stress pagando 90 dollari al giorno per stare in isolamento. Leggi

Le vittime dei taser di cui non si parla

Dal 2000 più di mille statunitensi sono morti dopo essere stati colpiti dai poliziotti con un taser. Tanti soffrivano di disturbi mentali. In nove casi su dieci erano disarmati. Leggi

La lotta contro l’oppio consumato negli Stati Uniti

L’esercito messicano cerca di mettere un freno alle coltivazioni di papavero da oppio, destinato al mercato nordamericano. Leggi

pubblicità
In Iran i riformisti scelgono il male minore

I due principali leader del fronte riformista iraniano hanno annunciato pubblicamente che appoggeranno la rielezione del presidente Hassan Rohani. Leggi

La Cambogia incarcera chi si oppone agli espropri delle terre

In Cambogia migliaia di famiglie vengono cacciate dalle campagne o dalle aree urbane per fare spazio a progetti immobiliari, estrattivi o agricoli. Leggi

A Mosul le prime vittime della guerra sono i bambini

Negli ospedali iracheni i bambini piangono per la fame, sono gravemente malnutriti, e questo rende l’azione dei medici particolarmente difficile, perché se decidessero di nutrirli gli effetti potrebbero anche essere più gravi. Molti di questi bambini affamati provengono da Mosul, dove migliaia di civili sono bloccati all’interno della città e devono pagare il caro prezzo della guerra tra il gruppo Stato islamico e le forze governative irachene. Leggi

Quanto vale la vita di un afgano secondo Washington

Quasi 16 anni dopo aver invaso l’Afghanistan, gli Stati Uniti non hanno ancora delle procedure uniformi per il riconoscimento di risarcimenti economici alle famiglie delle migliaia di civili afgani uccisi o feriti durante le operazioni militari effettuate dal loro esercito. Washington ha cominciato a pagare le famiglie delle vittime afgane per contrastare i combattenti taliban, che facevano lo stesso. Leggi

Il miele della Nuova Zelanda vale oro e aumentano i furti di arnie

In Nuova Zelanda la criminalità organizzata ruba e rivende api, traendo profitto dall’impennata dei prezzi del miele. Lo hanno rivelato polizia e apicoltori, dimostrando che le api sono fonte di profitto. Leggi

pubblicità
All’opposizione venezuelana restano solo le proteste-lampo

Una decina di attivisti esce furtivamente da alcune auto, si avvia con decisione verso il ministero dell’alimentazione a Caracas e, nonostante le guardie, deposita due sacchi d’immondizia di fronte all’ingresso principale. L’episodio è il più recente di una serie di proteste a sorpresa organizzate quest’anno dall’opposizione, che vuole così mettere in imbarazzo Maduro, rinvigorire le proteste di strada e sottolineare i problemi del Venezuela. Leggi

Gli abitanti di Fukushima cercano di tornare alla normalità

I primi segni di vita stanno tornando nella zona intorno all’impianto nucleare circa sei anni dopo il disastro dell’11 marzo 2011, quando un terremoto e uno tsunami hanno colpito la regione. Leggi

Il populista Geert Wilders avanza nei sondaggi elettorali olandesi

La campagna elettorale olandese è cominciata il 15 febbraio e il leader islamofobo Geert Wilders si presenta come il favorito di uno scrutinio che sarà un banco di prova dei sentimenti populisti che hanno spinto il Regno Unito fuori dell’Unione europea e portato Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti. Leggi

Oltre al contante, nello Zimbabwe si esaurisce anche il potere di Mugabe

Il governo dello Zimbabwe ha messo in circolazione delle banconote che valgono come dei pagherò per fare fronte alla scarsità di dollari statunitensi. Ma questa mossa è stata molto criticata perché gli zimbabweani temono un’iperinflazione grave come quella del 2008. Leggi

In Cina comincia la realizzazione di una città più grande della Corea del Sud

Quando sarà ultimato, il cosiddetto progetto Jing-Jin-Ji si estenderà su un’area di più di duecentomila chilometri quadrati e avrà almeno 110 milioni di abitanti. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.