Tzu-Hsin Karen Chen et al., Science Advances

Le caratteristiche dello spazio urbano potrebbero essere associate al rischio di depressione. Da uno studio condotto in Danimarca, pubblicato su Science Advances, è emerso che il rischio di depressione era maggiore nelle aree periferiche con abitazioni unifamiliari. Nelle zone centrali, con edifici a più piani, la situazione era migliore. Il rischio di depressione era ai minimi nelle aree con edifici a più piani situati vicino a spazi aperti, come i parchi, dove aumentano le occasioni di socializzazione.

Internazionale pubblica ogni settimana una pagina di lettere. Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi di questo articolo. Scrivici a: posta@internazionale.it

Questo articolo è uscito sul numero 1514 di Internazionale, a pagina 105. Compra questo numero | Abbonati