Rossana è una delle tante pod-caster che scrive storie di true crime, cioè basate su vere vicende di crimine. Ogni settimana nel quartiere romano di Portuense si rinchiude in uno studio che le viene dato gratuitamente da un amico quando è libero. Per questo registra da sola, di notte. Una sera sta lavorando a una puntata su alcuni omicidi commessi a Roma. Mentre sta scrivendo la sceneggiatura si accorge che le tre vittime erano tutte, come lei, podcaster appassionate di true crime. Mentre il microfono è acceso, Rossana realizza che in città ci dev’essere un serial killer pronto a uccidere tutte le persone che fanno podcast sul crimine, e lei quella notte è destinata a essere la prossima vittima. L’operazione straordinaria del podcast britannico Imaginary advice consiste nell’aver realizzato l’intera puntata di un giallo all’italiana in italiano. Per chi non sa la nostra lingua è come ascoltare un radiodramma senza capirne la trama, ma lasciandosi accompagnare dal suono di parole sconosciute e dai rumori costruiti sullo stile dei film gialli italiani degli anni cinquanta. Per chi conosce l’italiano l’esperienza è meno sorprendente, ma vale la pena di ascoltare questo episodio per apprezzare la scrittura di Ross Sutherland e l’interpretazione superlativa della producer cagliaritana Cristina Marras. ◆

Questo articolo è uscito sul numero 1491 di Internazionale, a pagina 100. Compra questo numero | Abbonati