06 novembre 2014 12:08

Un nuovo malware, un software in grado di causare danni e rubare informazioni ai computer, ha colpito più di quattrocento applicazioni della Apple in Cina.

L’azienda statunitense Palo Alto Networks, specializzata in sicurezza informatica, l’ha chiamato WireLurker e ha spiegato che il software attacca le app progettate per il sistema operativo Mac OS X, sia su desktop sia su mobile.

Il malware si attiva attraverso il Maiyadi app store, un negozio online che non è gestito direttamente dall’azienda di Cupertino.

Negli ultimi sei mesi, secondo la Palo Alto Networks, 467 applicazioni infette sono state scaricate più di 356mila volte e “potrebbero aver colpito centinaia di migliaia di utenti cinesi”. The New York Times