I partiti filoeuropei in vantaggio in Moldova

Secondo i primi risultati i partiti vicino all’Unione europea avrebbero ottenuto la maggioranza dei voti, ma i socialisti filorussi sono il primo partito. Il tema più importante riguarda il futuro dei rapporti con l’Unione europea e la Russia

I risultati parziali mostrano la spaccatura della Moldova

01 dicembre 2014 08:24

I risultati parziali delle elezioni parlamentari in Moldova, con l’80 per cento delle schede scrutinate, mostrano che i partiti filoeuropei sono in leggero vantaggio su quelli più vicini alla Russia.

I tre partiti favorevoli all’Unione europea - Liberaldemocratico, Liberale e Democratico - hanno raccolto in totale il 44 per cento delle preferenze, abbastanza per ottenere la maggioranza dei 101 seggi in parlamento.
Secondo i primi risultati, il Partito socialista, filorusso, è il primo partito con il 21,5 per cento dei voti, mentre i comunisti hanno il 17,8 per cento: l’opposizione avrebbe quindi in totale il 40 per cento dei voti.

L’affluenza ai seggi è stata del 56 per cento. Radio Free Europe

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Chi guadagna con le tue mestruazioni
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.