Summit sulla sicurezza, tensioni tra aziende tecnologiche e Barack Obama

13 febbraio 2015 16:19

Gli amministratori delegati di Facebook, Yahoo! e Google hanno deciso di non partecipare al summit sulla sicurezza informatica che Barack Obama terrà oggi all’università di Stanford, in California. Saranno invece presenti i responsabili del settore sicurezza delle tre aziende.

Mark Zuckerberg, Marissa Mayer, Larry Page e Eric Schmidt hanno rifiutato l’invito a intervenire alla conferenza dopo le tensioni con l’amministrazione Obama per il caso del programma di sorveglianza dell’Nsa, che ha permesso alle autorità di accedere direttamente ai server di alcune delle maggiori aziende tecnologiche del paese.

Un nuovo punto di scontro in discussione al summit riguarda la richiesta di rafforzare la cooperazione in materia di attacchi hacker e di spionaggio, per cui le aziende dovrebbero collaborare nel fornire dati alle agenzie governative che si occupano di sicurezza, anche quando protetti dai sistemi di criptaggio offerti ai propri clienti. Bloomberg

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il cuore dell’Australia e il momento perfetto
Annamaria Testa
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.