22 marzo 2015 11:30

I terroristi che hanno attaccato il museo del Bardo a Tunisi erano tre e uno di loro è in fuga. Lo ha dichiarato il presidente tunisino, Béji Caïd Essebsi, in un’intervista a una televisione locale.

“C’erano sicuramente tre aggressori. Uno è in fuga, ma non andrà lontano”, ha dichiarato il presidente.

Nelle scorse ore è stato diffuso un video che mostra i due terroristi armati nel museo. I due aggressori, che secondo il governo sono stati addestrati in Libia, sono stati uccisi durante il blitz della polizia. Le autorità tunisine hanno arrestato più di venti presunti attivisti legati all’attentato, che è stato rivendicato dal gruppo Stato islamico.