20 aprile 2015 15:34

Nuove chiamate di soccorso sono state lanciate da altre imbarcazioni cariche di migranti in difficoltà nel Mediterraneo. Lo hanno confermato il presidente del consiglio italiano Matteo Renzi e il primo ministro maltese Joseph Muscat, in una conferenza stampa a Roma. I leader hanno precisato che Italia e Malta stanno soccorrendo due imbarcazioni. Si tratterebbe di un gommone con a bordo tra le cento e le 150 persone, che si troverebbe a quasi cinquanta chilometri di distanza dalle coste della Libia, e di una nave più grande, con trecento persone a bordo.

Anche l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) ha annunciato di aver ricevuto una chiamata di aiuto da una persona che si trova su un’imbarcazione che sta naufragando nel Mediterraneo con a bordo circa trecento persone. Venti persone sarebbero già morte. Secondo l’Oim, le imbarcazioni in difficoltà sarebbero in tutto tre, ma l’organizzazione sta ancora verificando i dettagli.