10 giugno 2015 08:06

Dopo l’inchiesta Mondo di mezzo che ha portato all’arresto di quattro consiglieri comunali, l’assemblea capitolina ha approvato la sostituzione dei quattro funzionari. L’aula ha approvato la sostituzione temporanea dei consiglieri Massimo Caprari (Centro democratico), Mirko Coratti (Partito democratico), Pierpaolo Pedetti (Partito democratico) e Giordano Tredicine (Forza Italia) con affidamento della supplenza per delle funzioni a Daniele Parrucci (Centro democratico), Liliana Mannocchi (Partito democratico), Cecilia Fannunza (Partito democratico) e Alessandro Cochi (Forza Italia). Il sindaco di Roma Ignazio Marino, presente in aula, è stato contestato dai militanti del Movimento 5 stelle che ne chiedono le dimissioni.

Ieri si è dimesso, inoltre, Marco Vincenzi, capogruppo del Partito democratico alla regione Lazio. “Sono assolutamente estraneo a qualsiasi responsabilità e nell’interesse del gruppo democratico alla regione, dell’amministrazione regionale e del Partito democratico mi dimetto da capogruppo”. Vincenzi si è dimesso dopo la pubblicazione di alcuni articoli che lo hanno indicato come coinvolto nell’inchiesta.