22 giugno 2015 09:51

Sono almeno diciotto le persone ferite nell’attacco ancora in corso dei taliban al parlamento di Kabul, in Afghanistan. Tra loro ci sono almeno tre agenti di polizia e un deputato. L’edificio è stato evacuato, ma gli aggressori si sono asserragliati in una struttura in costruzione dall’altro lato della strada e continuano a sparare contro le forze dell’ordine.

L’attacco è cominciato con l’esplosione di un’autobomba fuori dell’edificio, in seguito alla quale diverse automobili hanno preso fuoco. Nelle vicinanze sono state avvertite almeno altre sei esplosioni. Secondo la giornalista di Al Jazeera, Jennifer Glasse, “al momento il parlamento è vuoto e pieno di fumo”. Molti deputati erano presenti alla sessione di questa mattina, durante la quale doveva essere presentato il candidato al ministero della difesa.

L’attacco dei taliban è concomitante alla conquista di un secondo distretto nella provincia settentrionale di Kunduz da parte dei taliban. I taliban hanno preso il controllo del distretto di Dasht e Archi un giorno dopo la conquista del vicino distretto di Chardara. I soldati afgani stanno preparando una controffensiva per riconquistare entrambi i distretti.