Dieci arresti in un’operazione antiterrorismo tra Italia e Albania

01 luglio 2015 15:07

La polizia italiana ha arrestato dieci persone nelle province di Milano, Bergamo, Grosseto e in Albania nell’ambito di una vasta operazione contro il terrorismo internazionale. Si tratta di quattro cittadini italiani, cinque albanesi e un canadese. Sono accusati di associazione con finalità di terrorismo.

Le indagini riguardano soprattutto due famiglie, una formata da cittadini italiani convertiti all’islam e l’altra formata da cittadini albanesi che vivono in provincia di Grosseto. Alcuni degli indagati stavano pianificando un viaggio in Siria per unirsi al gruppo Stato islamico. L’operazione, chiamata “Martese”, ha inoltre permesso di ricostruire come vengono accolti e distribuiti sul territorio siriano gli stranieri che da varie parti del mondo partono per unirsi alle organizzazioni jihadiste.

Il procuratore aggiunto di Milano, Maurizio Romanelli, ha sottolineato che si tratta della prima indagine in Italia che riguarda il gruppo Stato islamico. Gli arrestati, ha aggiunto Romanelli, non stavano progettando attentati in Italia.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Le notizie di scienza della settimana
Claudia Grisanti
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.