Yanis Varoufakis accusa i creditori di fare terrorismo contro la Grecia

Domenica 5 luglio si voterà per il referendum sul piano proposto dai creditori ad Atene. I sostenitori del no sono scesi in piazza ad Atene il 3 luglio e ci sono stati attimi di tensione con la polizia

La Grecia ha bisogno di quasi 52 miliardi di euro per ristrutturare il suo debito, secondo l’Fmi

02 luglio 2015 17:29

La Grecia ha bisogno di finanziamenti straordinari da quasi 52 miliardi di euro per i prossimi tre anni per evitare il default. Lo sostiene un nuovo documento pubblicato oggi dal Fondo monetario internazionale (Fmi).

Atene, aggiunge l’Fmi, ha bisogno di un alleggerimento del suo debito pubblico, definito “insostenibile”, per stabilizzare la sua economia. Il Fondo monetario internazionale, che fa parte dell’ex troika che ha già concesso alla Grecia i due piani d’aiuto, ha stabilito quindi che le riforme e i prestiti dell’Unione europea previsti dal terzo piano di salvataggio attualmente in discussione non sarebbero sufficienti a risollevare l’economia greca.

L’analisi del Fondo monetario internazionale arriva alla vigilia dal referendum sulla proposta dei creditori in Grecia, che si terrà domenica 5 luglio.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il rap di Slowthai e la rivincita della provincia
Giovanni Ansaldo
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.