L’offensiva della Turchia contro lo Stato islamico e il Pkk

Due soldati turchi sono rimasti uccisi in un attentato suicida.

02 agosto 2015 18:05

Due soldati turchi sono rimasti uccisi in un attentato suicida. L’attacco condotto con un trattore carico di esplosivo contro un commissariato del distretto di Doğubayazıt, nella provincia di Ağrı, è stato attribuito ai combattenti del Partito dei lavoratori del Kurdistan. È il primo attentato del genere da quando Ankara ha scatenato la sua offensiva contro il Pkk. I curdi iracheni hanno chiesto al partito di lasciare le aree abitate dai civili per salvarli dagli attacchi aerei turchi in cui sono già rimasti uccisi 260 guerriglieri.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

In viaggio per proteggere il pianeta
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.