Gli attentati di Parigi

Sette arresti in Belgio legati agli attentati di Parigi.

15 novembre 2015 17:45

Sette arresti in Belgio legati agli attentati di Parigi. Tre persone sono state fermate ieri pomeriggio, quattro stamattina. Secondo le forze dell’ordine sono coinvolte negli attacchi del 13 novembre, rivendicati dallo Stato islamico. Due degli attentatori erano cittadini francesi che vivevano a Bruxelles, uno dei due nel quartiere di Molenbeek. Sarebbe ancora in fuga il fratello di uno degli arrestati. Si tratterebbe della persona che ha affittato la Polo nera usata per gli attacchi e trovata nella banlieue di Montreuil con dentro alcuni kalashnikov. Un altro attentatore è stato identificato ieri: si chiamava Ismaël Omar Mostefaï, era francese e aveva 29 anni. Era già noto alle forze dell’ordine per i suoi legami con l’estremismo islamico. Le sue impronte digitali sono state trovate nella sala da concerto Bataclan.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

E alla fine Idomeneo porta a casa la pelle
Daniele Cassandro
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.