18 novembre 2015 12:37

Il portavoce del governo francese, Stéphane Le Foll, ha dato alcuni aggiornamenti sul progetto di legge che riguarda lo stato d’emergenza, discusso stamattina dal consiglio dei ministri.

Ecco i punti salienti, riassunti da Le Monde:

  • Prolungamento dello stato d’emergenza: sarà esteso per altri tre mesi, come era già stato annunciato nei giorni scorsi dal presidente François Hollande.
  • Obbligo di dimora: “L’obbligo di dimora è esteso a tutte le persone che potrebbero costituire una grave minaccia per la l’ordine pubblico”, ha dichiarato Le Foll.
  • Soppresse perquisizioni amministrative e controllo della stampa: i parlamentari, gli avvocati, i magistrati e i giornalisti non potranno subire controlli non autorizzati da un giudice. La possibilità di controllare i mezzi d’informazione, mai utilizzata finora dal governo, sarà soppressa.