Liberati tutti gli ostaggi presi dai terroristi nell’hotel a Bamako, in Mali

Le forze speciali maliane hanno liberato tutte le persone che si trovavano all’interno del Radisson hotel. Nell’albergo sono stati trovati 18 cadaveri.

Cosa sappiamo finora dell’attacco all’hotel di Bamako, in Mali

20 novembre 2015 13:24

Un gruppo di uomini armati ha preso in ostaggio 170 persone all’interno del Radisson hotel, che di solito ospita turisti e diplomatici stranieri. Ecco cosa sappiamo finora della vicenda:

  • Gli aggressori sono arrivati tra le 6 e le 7 del mattino, ora locale. Secondo una fonte riservata, sono entrati nell’edificio sparando e urlando “Allahu akbar”.
  • Le forze speciali del Mali hanno fatto irruzione dentro l’hotel. L’operazione è ancora in corso. Fuori dall’albergo sono presenti anche soldati francesi. Da Parigi sono partiti cinquanta agenti delle forze speciali, diretti a Bamako.
  • Tra le persone prese in ostaggio ci sono trenta dipendenti dell’albergo, venti indiani, dieci cinesi, sei lavoratori della Turkish Airlines, alcuni membri dell’equipaggio di Air France, un numero non specificato di cittadini francesi, l’uomo d’affari nigeriano Aliko Dangote e il cantante guineano Sekouba Bambino.
  • Tre ostaggi sono morti e 73 sono stati liberati, secondo le autorità maliane. Tra le persone liberate ci sono anche l’equipaggio di Air France e quello della Turkish Airlines.
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Le elezioni commentate dalla stampa europea
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.