Un altro terremoto ha colpito la Nuova Zelanda.

14 novembre 2016 09:39

Un altro terremoto ha colpito la Nuova Zelanda. Una nuova scossa di magnitudo 6,3 ha colpito il paese alle 13.45 (ora locale) del 14 novembre. Alcune ore prima un sisma di magnitudo 7,4 aveva causato due morti e provocato un’allerta tsunami, poi rientrata. Diverse persone che vivono lungo il fiume Clarence, sulla South Island, sono state costrette ad abbandonare la loro casa a causa delle frane.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Donald Trump, il presidente inossidabile
Pierre Haski
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.