01 marzo 2017 15:21

L’esercito di Assad e i ribelli hanno commesso crimini di guerra ad Aleppo. Lo ha stabilito un’inchiesta dell’Onu, secondo la quale sia l’esercito governativo sia i miliziani dell’opposizione hanno violato i diritti umani durante gli scontri per il controllo della città siriana. L’evacuazione della città, cominciata nel dicembre 2016, ha costituito un crimine di guerra a causa del “trasferimento forzato dei civili”, ha dichiarato il rapporto dell’Onu. Nel frattempo fonti russe fanno sapere che i prossimi colloqui di pace sulla Siria si terranno il 14 marzo in Kazakistan.