Siria

Siria

Capitale
Damasco
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Lira siriana
Superficie
Nel mondo arabo il Libano non è più un’eccezione felice

Negli ultimi anni il Libano si è sempre più impoverito e militarizzato, proprio come gli altri paesi della regione. Inoltre le potenze straniere hanno perso interesse nelle vicende di un territorio non più strategico per i loro interessi. Leggi

Dieci film per rivivere le rivolte del Medio Oriente

Il cinema dei paesi arabi offre una ricca scelta di film che raccontano l’utopia delle rivoluzioni, riflettono sul potere delle immagini e permettono anche di sperare. Leggi

pubblicità
Le voci delle primavere arabe dieci anni dopo

In Tunisia, in Egitto e in Siria le speranze che si erano accese con le rivolte del 2011 sembrano annientate. Ma le storie di alcuni protagonisti raccontano un cambiamento molto più profondo. Leggi

Dieci anni dopo, la primavera araba non è finita 

Nonostante le guerre, gli autoritarismi e le umiliazioni subite dalla storia e dai loro leader, tra i giovani è ancora forte quell’aspirazione alla dignità che nel 2010 trovò il suo simbolo nel sacrificio di Mohamed Bouazizi. Leggi

Come mantenere viva la presenza delle persone scomparse in Siria

Aveva cominciato a girare un documentario sulla rivoluzione siriana con un uomo che poi è stato rapito ed è scomparso nel nulla, padre Paolo Dall’Oglio. La regista di Ayouni riflette sulle sparizioni forzate, una delle tattiche più crudeli usate dai regimi. Leggi

pubblicità
La voce dei dissidenti siriani va in scena a teatro

Il drammaturgo franco-siriano Ramzi Choukair ha portato in scena a Napoli Y-Saidnaya, secondo atto della sua trilogia dedicata alla Siria. Tra gli attori ci sono tre oppositori sopravvissuti alle carceri del regime di Assad. Leggi

Le vittime siriane dei raid attribuiti a Israele non interessano a nessuno

Da mesi le forze armate israeliane compiono incursioni in territorio siriano con l’obiettivo di arginare l’influenza dell’Iran nella regione. Ma la stampa e l’opinione pubblica israeliane sono del tutto indifferenti Leggi

Gli effetti collaterali delle nuove sanzioni statunitensi contro la Siria

Il 17 giugno è entrato in vigore il Caesar act, un pacchetto di sanzioni sollecitato dall’opposizione siriana in esilio. Ma nel paese si teme un crollo economico definitivo, aggravato dalla pandemia. Leggi

Ai vertici del potere siriano è in corso una lotta tra famiglie 

Da cinquant’anni la Siria è in mano a due clan alleati, gli Assad e i Makhlouf. Ma dopo nove anni di guerra il presidente Bashar al Assad ha preso di mira l’impero economico del cugino Rami Makhlouf. Leggi

Il processo che fa luce sugli abusi del regime siriano

Per la prima volta due alti funzionari dell’apparato di sicurezza del presidente Bashar al Assad sono portati davanti alla giustizia in Germania. È un precedente importante e un segnale per le vittime e i carnefici. Leggi

pubblicità
La Turchia di Erdoğan alle prese con il covid-19

L’epidemia è molto più seria del previsto, le ricadute economiche e sanitarie sono gravi, ma nella sua mania di grandezza il presidente turco continua a condurre due guerre. Leggi

Le famiglie dei detenuti siriani continuano a lottare

Migliaia di persone sono scomparse nelle prigioni del regime o sequestrate dai militanti del gruppo Stato islamico. Le famiglie si battono per ottenerne la liberazione o per avere informazioni sulla loro sorte. Leggi

A Idlib i profughi cercano rifugio in un ex carcere

Ultima zona controllata dall’opposizione siriana, la provincia di Idlib accoglie quasi tre milioni e mezzo di profughi. Le famiglie si sistemano dove possono e l’aiuto umanitario arriva con il contagocce. Leggi

La pandemia non ferma le guerre

Il Covid-19 non fa distinzione tra gli abitanti dei paesi ricchi e gli sfollati a causa di un conflitto armato. Per questi ultimi, però, dalla Siria allo Yemen, dalla Birmania al Sud Sudan, aumenta la sensazione di essere doppiamente vittime. Leggi

Intanto nel mondo

Elezioni amministrative in sospeso in Francia, nuovo governo in Israele, Biden e Sanders in duello tv, tregua in Siria tra Russia e Turchia, condanna a morte in Giappone, un casco blu ucciso in Centrafrica. Leggi

pubblicità
I profughi siriani presi in ostaggio da Turchia, Grecia e Unione europea

Usando il ricatto dei profughi il presidente turco riesce a dirottare il malcontento popolare che ribolle in tutto il paese. Aiutato dall’accordo del 2016 con l’Unione europea. Leggi

Russia e Turchia fanno un passo indietro dal baratro

Dopo due settimane di alta tensione, Putin e Erdoğan hanno raggiunto un accordo per scongiurare uno scontro diretto nella provincia siriana di Idlib. Leggi

Dimenticata

C’erano una volta decine di migliaia di persone che scappavano da una guerra. Erano soprattutto donne e bambini. Il viaggio attraverso il Mediterraneo era pericoloso, ma non avevano scelta. Leggi

L’accordo con la Turchia ha messo l’Europa con le spalle al muro

Nel 2015 l’Ue ha appaltato il problema migratorio ad Ankara, pagando con un grosso assegno e una tremenda umiliazione. Oggi quell’accordo torna a perseguitare gli europei. Leggi

Il ricatto della Turchia all’Europa sui migranti e sulla Siria

Ankara ha accolto sul suo territorio quasi quattro milioni di profughi, ma ha anche strumentalizzato il dramma siriano, di fronte al quale l’Unione europea non ha saputo definire una politica comune. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.