Siria

Siria

Capitale
Damasco
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Lira siriana
Superficie
La strategia di Erdoğan contro i curdi

Mentre gli Stati Uniti e la Russia sono distratti, il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan vuole approfittare della guerra in Ucraina per perseguire la sua ossessione: cancellare qualsiasi possibilità che i curdi possano avere una terra. Leggi

L’esercito turco attacca i curdi

L’esercito turco, che il 17 aprile ha lanciato un’offensiva contro le basi del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) nel nord dell’Iraq, ha compiuto una serie di... Leggi

pubblicità
Il ritorno di Assad

Il presidente siriano Bashar al Assad è arrivato negli Emirati Arabi Uniti il 18 marzo. È il suo primo viaggio in un paese arabo dall’inizio della guerra civile undici... Leggi

Mariupol, l’Ucraina e il crimine dei bombardamenti sugli ospedali

Gli attacchi contro le strutture sanitarie ucraine non sono eventi straordinari: già in passato si è ricorso ad azioni simili appellandosi perfino al diritto internazionale. È ora di condannare questi raid senza nessuna eccezione. Leggi

Perché l’Ucraina è una causa siriana

In Siria Vladimir Putin ha sperimentato armi e strategie che ora sta usando in questa sua ultima offensiva militare. L’occidente era rimasto a guardare: è ora che capisca che l’unica via per la vittoria è portare giustizia e democrazia. Leggi

pubblicità
Battaglia nel carcere

Le forze curde hanno annunciato il 26 gennaio di aver ripreso il controllo della prigione di Ghwayran, nel governatorato nordorientale di Al Hasaka, dove un numero imprecisato... Leggi

Il ritorno del gruppo Stato islamico nel nordest della Siria

L’assalto a un carcere gestito dai curdi è un segnale della forza dei jihadisti e della necessità di risolvere alla radice i problemi rimasti irrisolti. Tra questi anche la detenzione dei combattenti stranieri, soprattutto minorenni. Leggi

Una condanna per le atrocità di Damasco

Un tribunale tedesco ha ritenuto un ex colonnello siriano colpevole di uccisioni e torture commesse nel suo paese. Un primo passo per mettere fine all’impunità del regime di Assad Leggi

Condannato in Germania un ufficiale siriano per crimini contro l’umanità

Il colonnello aveva cercato di cancellare il suo passato emigrando in Germania nel 2015 mescolandosi tra i rifugiati, ma si è tradito da solo. La sua condanna dimostra che l’idea di giustizia non è morta. Leggi

Israele progetta nuovi insediamenti nelle alture del Golan

Il governo di Naftali Bennett ha annunciato di voler raddoppiare la popolazione israeliana nel territorio conteso con la Siria. Poche voci si sono sollevate in protesta. Leggi

pubblicità
Il turismo fa comodo al regime

Varie agenzie turistiche europee organizzano visite guidate in Siria, devastata da più di dieci anni di guerra. Contribuendo indirettamente a riabilitare il presidente Assad Leggi

Uno strumento per Damasco

Il 7 ottobre l’Interpol, l’Organizzazione internazionale della polizia criminale, ha confermato di aver reintegrato la Siria nel suo sistema di scambio delle informazioni.... Leggi

Il patto tra Turchia e Russia per costruire armamenti

Il presidente turco ha annunciato una collaborazione con Mosca per produrre aerei da combattimento e sottomarini. La decisione mette in difficoltà la Nato, di cui Ankara fa parte, e rimescola le alleanze in tutta Europa. Leggi

Sulla pelle dei profughi

Il giornale indipendente siriano Enab Baladi dedica un approfondimento ai metodi usati da vari paesi arabi e occidentali per ottenere vantaggi politici ed economici sfruttando... Leggi

Nessuno è troppo lontano

Il dissidente siriano Yassin al Haj Saleh è la spina nel fianco della dinastia Assad da più di quarant’anni. E non si rassegna alla distruzione del suo paese. Leggi

pubblicità
La droga che finanzia il regime di Assad e distrugge la Siria

Per il presidente Bashar al Assad il captagon è diventato una manna dal punto di vista economico. Ma per i siriani rimasti nel paese la droga rischia di distruggere quel che resta della società dopo un decennio di guerra civile. Leggi

In Siria la Russia vuole usare gli aiuti umanitari per sostenere Assad

La chiusura dell’ultimo corridoio protetto dalle Nazioni Unite lascerebbe al regime di Damasco la gestione di cibo, acqua, medicinali e vaccini destinati alla popolazione. Le ong lanciano l’allarme. Leggi

I giovani siriani reclutati da Russia e Turchia e poi abbandonati

Spinti dalle difficili condizioni di vita in patria, molti siriani si arruolano in missioni pericolose e mal pagate in altri paesi, soprattutto in Libia. Ecco le storie di alcuni di loro. Leggi

L’esercito segreto di Putin: i mercenari del gruppo Wagner

Dall’Ucraina alla Libia, da anni gli uomini del gruppo militare privato russo Wagner compaiono in conflitti in cui Mosca non schiera l’esercito regolare. Chi sono, chi c’è dietro e perché Vladimir Putin ha bisogno di loro. Il video. Leggi

Noi sopravvissuti alle prigioni di Assad ricostruiremo la Siria

Omar Alshogre aveva quindici anni quando in Siria scoppiarono le rivolte. Per tre anni è stato in carcere e torturato. Ha perso il padre, i fratelli e i cugini. Oggi vive in Europa e vuole far incriminare gli esponenti del regime di Damasco. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.