Siria

Siria

Capitale
Damasco
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Lira siriana
Superficie
I profughi siriani in Libano hanno un piano

La proposta di pace per la Siria guidata dal maestro Sheik Abdo cerca in Europa il sostegno politico e popolare per riportare a casa i profughi scappati in Libano. Leggi

I tre amici inconsapevoli di Assad

L’antiamericanismo, il fascino di Putin e le dittature arabe ritenute un argine al jihadismo sono alla base dell’opposizione agli attacchi contro l’arsenale chimico di Assad. Leggi

pubblicità
Antimperialisti a metà

Quella parte della sinistra che critica solo la reazione occidentale in Siria all’attacco chimico di Assad ignora le radici del conflitto, scrive un’attivista siriana. Leggi

Lo scetticismo della stampa siriana per l’intervento occidentale

Sia i giornali di regime sia quelli d’opposizione considerano l’attacco come un atto puramente simbolico. Leggi

Erdoğan traballa e anticipa il voto

Lo schieramento conservatore si sfalda e il presidente turco vuole accelerare tutto, in un periodo di confusione diplomatica e debolezza economica. Leggi

pubblicità
Quattro dubbi sull’attacco militare alla Siria

I bombardamenti americani, francesi e britannici vanno osservati alla luce del tradizionale e prolungato militarismo americano ed europeo in Medio Oriente. Leggi

Ipotesi per il futuro della Siria

Per ottenere la pace bisognerebbe trasformare la Siria in una confederazione di cantoni autonomi – come la Svizzera – all’interno di frontiere internazionali immutate. Leggi

Il panorama internazionale dopo i bombardamenti in Siria

Malgrado gli interrogativi, i bombardamenti occidentali hanno chiarito la situazione spingendo la Turchia e la Russia a prendere le distanze dal regime di Bashar al Assad. Leggi

Cosa spinge Macron a seguire Trump

L’elezione del presidente francese era stata accolta come un argine al populismo. Ma adesso l’intesa con Trump sulla Siria crea un clima di confusione. Leggi

Le pericolose evoluzioni della guerra in Siria

Inizialmente terra di conflitto tra iraniani e sauditi, oggi il paese è teatro di scontri tra russi e occidentali. Leggi

pubblicità
In Siria non uccidono solo le armi chimiche

La questione delle armi chimiche ha monopolizzato il dibattito sulla Siria, per interesse di tutti i governi coinvolti nel conflitto. Intanto nessuno si preoccupa davvero del destino dei cittadini, di fermare la guerra e del futuro del paese. Leggi

Stati Uniti ed Europa sfidano la Russia nei cieli della Siria

Vladimir Putin non vuole cedere, ma europei e americani non vogliono lasciare mano libera a Bashar al Assad. Il rischio è quello di uno scontro militare diretto. Leggi

Europa e Stati Uniti contro il regime di Damasco

Sembra che francesi, americani e britannici faranno quello che non avevano fatto nel 2013, dopo il primo ricorso alle armi chimiche da parte di Assad. Leggi

Cosa farà la Turchia in Siria dopo Afrin

La conquista dell’enclave curda ha rafforzato politicamente Erdoğan e gli permette di consolidare la sua sfera d’influenza nella regione. È improbabile che Ankara faccia marcia indietro. Leggi

Il maggio francese ha inventato la rivoluzione di velluto

I sessantottini francesi hanno inventato la rivoluzione che seppellisce il vecchio mondo sotto uno strato di profondo disprezzo. Leggi

pubblicità
Il coraggio dei giovani fotografi siriani

È grazie a dei freelance che da anni si mantiene aperta una finestra sull’interminabile guerra in Siria. Il racconto dell’agenzia Afp. Leggi

La vita impossibile nella Ghuta assediata 

Da tre settimane le forze armate siriane assediano la regione a est di Damasco: gli aiuti umanitari sono bloccati e le vittime sono già più di mille. Leggi

Troppo silenzio sui civili siriani intrappolati nella Ghuta

Assad intende riconquistare tutta la Siria e i suoi alleati di Russia e Iran lo lasciano fare. Mentre la comunità internazionale resta senza voce. Leggi

Le stragi in Siria segnano la fine del diritto umanitario

Quattrocentomila persone sono intrappolate alla periferia di Damasco e vengono bombardate dal regime siriano e dai russi. Per molti osservatori si tratta di atti di sterminio. Leggi

Gli obiettivi di Mosca e Teheran in Siria

Non c’è accordo tra i membri del Consiglio di sicurezza sul progetto di risoluzione che prevede un cessate il fuoco di un mese in Siria. Leggi

pubblicità