La Malesia ha consegnato alle autorità nordcoreane il corpo di Kim Jong-nam, fratellastro del leader Kim Jong-un.

30 marzo 2017 19:46

La Malesia ha consegnato alle autorità nordcoreane il corpo di Kim Jong-nam, fratellastro del leader Kim Jong-un. L’uomo era stato ucciso il 13 febbraio all’aeroporto di Kuala Lumpur da due donne. L’indonesiana Siti Aisyah, 25 anni, e la vietnamita Doan Thi Huong, 28 anni, si sono difese affermando di essere convinte che si trattasse di una candid camera. Dell’omicidio è stato poi accusato anche un cittadino nordcoreano. La Malesia dice che è stata la Corea del Nord ad aver organizzato l’uccisione di Kim Jong-nam.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Sfida di nervi tra gli Stati Uniti e l’Iran
Pierre Haski
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.