31 luglio 2020 15:20
  • Le autorità sanitarie francesi hanno confermato un “aumento considerevole” nel numero di casi di coronavirus pari al 54 per cento in una settimana sul territorio nazionale (escludendo i dipartimenti d’oltremare). L’aumento riguarda tutte le età, ma l’agenzia nazionale di sanità pubblica, Santé publique France, ha affermato che l’aumento dei casi è particolarmente preoccupante nei giovani di età compresa tra i 20 e i 30 anni. Inoltre, è stato registrato un aumento dei pazienti affetti da covid-19 ricoverati in ospedale, anche se il numero di quelli che necessitano della terapia intensiva rimane stabile. Mentre la Francia è colpita da una forte ondata di caldo, i cittadini sono incoraggiati a usare la mascherina malgrado le temperature soffocanti che dovrebbero raggiungere i 41°. I nuovi casi nelle ultime 24 ore sono stati 1.377, un numero solo di poco più basso rispetto a quello del giorno precedente che aveva segnato il record dal mese di maggio. Anche il numero dei focolai è aumentato e ora sono 151. Sedici persone sono decedute in ospedale nelle ultime 24 ore, portando il numero totale di morti dovuti al coronavirus in Francia a 30.254.
  • L’ufficio statistico dell’Unione europea, Eurostat, ha annunciato oggi che l’eurozona ha registrato un calo storico del 12,1 per cento del pil durante il secondo trimestre per via delle misure di contenimento dovute al coronavirus. Si tratta del calo più importante dal 1995, ha precisato Eurostat in un comunicato, aggiungendo che questa stima “preliminare” è basata “su dati incompleti” e sarà oggetto di revisioni.
  • Con 46mila morti, il Messico è diventato il terzo paese al mondo per numero di decessi legati al coronavirus, superando di poco il Regno Unito. I due primi paesi restano gli Stati Uniti, con 151.826 morti (di cui 1.400 in un solo giorno), e il Brasile, con 91.263 decessi.
  • In Brasile sono stati registrati in un solo giorno 60mila nuovi contagi, tra cui la moglie del presidente, Michelle Bolsonaro.
  • I laboratori Sanofi e Gsk riceveranno fino a 2,1 miliardi di dollari dagli Stati Uniti per lo sviluppo di un vaccino anti covid-19. Secondo l’accordo dovranno fornire cento milioni di dosi a Washington.
  • Le autorità nepalesi hanno annunciato oggi la riapertura dell’accesso alle catene montuose del paese e in particolare al monte Everest, nella speranza di rilanciare il settore turistico fortemente colpito dalla crisi dovuta al covid-19. Questa decisione è stata presa malgrado le incertezze legate alla propagazione del virus. Il Nepal aveva chiuso le sue frontiere a marzo, appena prima dell’inizio dell’alta stagione turistica durante la quale migliaia di escursionisti e alpinisti si recano sull’Himalaya.
  • Il ministro della salute filippino ha confermato il 31 luglio 4.063 nuovi casi di coronavirus, l’aumento più alto nel sudest asiatico per il secondo giorno consecutivo. In un bollettino, il ministro ha affermato che il numero totale di casi confermati è salito a 93.354, mentre 40 nuovi decessi hanno portato il numero totale di morti a 2.023. Il presidente Rodrigo Duterte ha annunciato che le misure di contenimento del coronavirus nella capitale, Manila, e in alcune province continueranno per ancora due settimane.
  • Il Vietnam et le Figi hanno annunciato il loro primo decesso legato al nuovo coronavirus.
  • Anche lo sport mondiale continua a risentire pesantemente della pandemia. Gli Internazionali di tennis, che si tengono di solito all’inizio di maggio a Roma e rimandati a settembre a causa della pandemia di coronavirus, si svolgeranno a porte chiuse. La Formula 1 sta affrontando il suo primo caso di contagio: il messicano Sergio Perez è risultato positivo e pertanto non sarà in grado di partecipare alle prove per la gara in programma il 2 agosto a Silverstone, nel Regno Unito.