02 dicembre 2021 10:59

Ucraina
Il 1 dicembre, al termine di una riunione della Nato a Riga, il segretario di stato statunitense Antony Blinken ha affermato di avere le “prove” di un piano russo per invadere l’Ucraina e ha minacciato “dure sanzioni economiche”. Nelle scorse settimane Mosca ha schierato “decine di migliaia di soldati” alla frontiera tra i due paesi. Oggi Blinken incontrerà a Stoccolma il ministro degli esteri russo Sergej Lavrov.

Francia-Regno Unito
L’isola britannica di Guernsey, che si trova a pochi chilometri dalle coste della Normandia, in Francia, ha concesso il 1 dicembre altre quaranta licenze di pesca alle imbarcazioni francesi, in un gesto che vorrebbe mettere fine alle tensioni tra i due paesi seguite alla Brexit. La ministra francese per il mare Annick Girardin ha affermato che Parigi punta a ottenere altre centoundici licenze.

Cina
Il 1 dicembre la Wta, l’associazione che riunisce le giocatrici professioniste di tennis del mondo, ha sospeso tutti i tornei in Cina fino a quando non sarà stata chiarita la vicenda della tennista cinese Peng Shuai. Il presidente della Wta Steve Simon ha detto di avere seri dubbi sul fatto che la tennista sia “libera, al sicuro e non soggetta a intimidazioni”. All’inizio di novembre Peng aveva accusato l’ex primo ministro Zhang Gaoli di averla costretta a una relazione sessuale.

Etiopia
Il 1 dicembre il governo ha annunciato di aver ripreso il controllo della città di Lalibela, nella regione degli amhara. Ad agosto i ribelli del Fronte popolare di liberazione del Tigrai (Tplf) avevano conquistato la città, nota per le chiese monolitiche scavate nella roccia e patrimonio dell’umanità Unesco.

Argentina
L’ex presidente Mauricio Macri è stato incriminato il 1 dicembre con l’accusa di aver fatto spiare i familiari delle vittime del sottomarino San Juan, il cui naufragio aveva causato 44 morti nel 2017. Macri, attualmente leader dell’opposizione di centrodestra, ha denunciato una “persecuzione politica”.

Brasile
Il 1 dicembre è cominciato a Porto Alegre il processo per la morte di 242 persone nell’incendio di una discoteca nel gennaio 2013 a Santa Maria, nello stato meridionale del Rio Grande do Sul. Gli imputati sono due imprenditori e due musicisti, accusati di aver lanciato dei fuochi pirotecnici che avevano incendiato il soffitto della discoteca.

Canada
Il 1 dicembre la camera dei comuni ha approvato all’unanimità un progetto di legge del governo di Justin Trudeau che vieta le “terapie di conversione”. Si tratta di pratiche pseudoscientifiche che puntano a modificare l’orientamento sessuale e l’identità di genere delle persone omosessuali, bisessuali o transgender per farle diventare eterosessuali.