17 maggio 2024 13:12

In Europa, dopo l’invasione russa dell’Ucraina, alcuni paesi sembrano tentati dal ritorno del servizio di leva nelle forze armate. È una questione controversa, secondo alcuni si tratta solo di una risposta alle difficoltà di reclutamento mentre secondo altri è solo un modo per forgiare uno spirito “patriottico” fuori dal tempo. All’interno dell’Unione europea ben nove paesi su 27 prevedono già il servizio militare. Alcuni l’hanno reintrodotto di recente, soprattutto nell’est e nel nord del continente, con modelli molto diversi tra loro.

La nuova puntata del notiziario video Europa Settegiorni, che racconta ogni settimana la vita dei cittadini e delle cittadine europee, spiega anche che, se ci sono stati come la Francia e il Regno Unito che hanno un esercito professionale da decenni, in Germania invece i conservatori, che sono all’opposizione, propongono oggi di reintrodurre la coscrizione obbligatoria.

Questo notiziario settimanale è realizzato dalla televisione franco-tedesca Arte ed è disponibile in nove lingue grazie alla collaborazione tra vari giornali europei: El País (Spagna), Gazeta Wyborcza (Polonia), Internazionale (Italia), Ir (Lettonia), Kathimerini (Grecia), Le Soir (Belgio) e Telex (Ungheria). Il progetto è finanziato dall’Unione europea con i fondi per le European Media Platforms.

Internazionale pubblica ogni settimana una pagina di lettere. Ci piacerebbe sapere cosa pensi di questo articolo. Scrivici a: posta@internazionale.it