20 novembre 2008 00:00

Nella mia checklist non ci sono apparecchi elettrici perché di solito sono più ingombranti che utili. Se proprio non potete fare a meno del rasoio elettrico (meglio una lametta e la schiuma da barba) o del phon (usate un asciugamano), non dimenticate che la corrente varia a seconda dei paesi.

In Europa è a 220 volt e a 50 hertz di frequenza, mentre negli Stati Uniti è a 110 volt e a 60 hertz. Inoltre ci sono più di dieci tipi di prese elettriche, per ognuno dei quali serve una spina adatta.

Il Tripshell universal travel è un adattatore che permette di configurare la spina giusta per 150 paesi diversi. È comodo se il vostro viaggio prevede molte destinazioni, altrimenti scegliete un adattatore singolo, più leggero e compatto. Non dimenticate di portare con voi una multipresa perché negli aeroporti e negli ostelli le prese di corrente sono scarse.

Se viaggiate con il computer, sappiate che esistono molti caricabatterie per i cellulari con presa usb, che vi risparmia altri voluminosi convertitori. La scelta migliore, però, è eliminare gli apparecchi inutili.

Detto questo, un semplice bollitore a immersione è uno strumento fondamentale per chi viaggia con un budget ridotto. Basta metterlo in un bicchiere d’acqua, attaccare la spina e in un attimo l’acqua bolle. Così uccidete i batteri e potete prepararvi una tazza di tè, caffè, cioccolato o zuppa.

Ci potete addirittura cuocere le uova: fate bollire l’acqua, togliete il bollitore, versate l’uovo e aspettate qualche minuto. I bollitori piccoli e leggeri costano poco e sono disponibili in doppio voltaggio.

Vi consiglio il modello con il termostato, che si spegne da solo quando è caldo. Con gli altri modelli, assicuratevi di accendere l’apparecchio solo quando la serpentina è in acqua.

Internazionale, numero 771, 21 novembre 2008