Cinque canzoni per il weekend

31 maggio 2014 14:00


Arcade Fire, Normal person

Il 27 maggio gli Arcade Fire sono stati ospiti del programma della Bbc Later…with Jools Holland, dove hanno suonato due canzoni del loro ultimo album, Reflektor. Se non li avete mai visti dal vivo, questa versione di Normal person è un piccolo saggio di quello che sanno fare sul palco. La band canadese [sarà in tour in Italia][1] alla fine di giugno.


Anna Calvi, Strange weather

David Byrne continua a flirtare con le giovani cantautrici contemporanee. Dopo aver preso [sotto la sua ala protettrice St. Vincent][2], l’ex leader dei Talking Heads stavolta ha collaborato con Anna Calvi. Insieme i due hanno registrato Strange weather, una cover di Keren Ann. La canzone farà parte del [nuovo ep][3] di Anna Calvi, in uscita il 15 luglio.


Sugarplum Fairies, Moment of fame

Gli Sugarplum Fairies sono un progetto guidato dalla cantante Silvia Ryder. Dopo aver collaborato con diversi musicisti e autori, Ryder ha messo insieme il disco [Godspeed & silver linings][4], che uscirà il 10 giugno. Un incrocio tra Nico e Leonard Cohen in salsa Americana.


Hundred Waters, Down from the rafters

Ascolti gli Hundred Waters e pensi subito a Björk. Sembrano avere la stessa sensibilità ancestrale, unita all’amore per l’elettronica e la sperimentazione. Gli Hundred Waters però non sono islandesi, vengono dalla Florida. Down from the rafters è uno dei pezzi più belli del loro secondo disco, The moon rang like a bell.

Andrew Bird, Tin foil

Quel geniaccio di Andrew Bird, cantautore e polistrumentista dell’Illinois, il 3 giugno pubblicherà un disco di cover degli Handsome Family, una band country statunitense (quelli della sigla di True detective, per capirci). L’album si intitola Things are really great here, sort of… e include anche il brano Tin foil, pubblicato in anteprima su Soundcloud.

Giovanni Ansaldo lavora a Internazionale. Si occupa di tecnologia, musica, social media. Su Twitter: @giovakarma

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La macchina del consenso di Erdoğan
Annalisa Camilli
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.