17 settembre 2009 15:51

L’ultimo messaggio di Osama bin Laden non è stato mostrato dalle tv arabe, ma è apparso sul web. Ormai anche la propaganda terroristica snobba i mezzi d’informazione tradizionali, considerati obsoleti e di parte. I tempi in cui Al Arabiya e Al Jazeera si contendevano le cassette di Al Qaeda appartengono al passato.

Le emittenti arabe, come quelle occidentali, trasmettono un misto di reality show e fiction che aiuta i telespettatori a prendere sonno e che fa sognare a occhi aperti quelli che soffrono d’insonnia.

L’ultima ricetta di questo potente mix di verità e illusione l’ha inventata Telepadania, che il sabato trasmetterà una parte di telegiornale regionale in dialetto con i sottotitoli in Italiano. Ci si chiede come faranno a scegliere il dialetto (a quanto pare si comincerà con il bergamasco). Ma soprattutto ci si chiede con che accento parlerà il doppiatore di Obama e di Osama. Forse quello del varesotto?

Ecco le spinose domande che i telespettatori dell’era post Mike Bongiorno sono costretti a porsi. Non ci rimane che chiudere con il tradizionale “Allegria!”, che nel dialetto della Lega si dice “Padaniamia!”.