10 marzo 2016 16:50

Sulle tracce dei ghiacciai è un progetto fotografico e scientifico di Fabiano Ventura per analizzare lo stato di salute di alcuni dei principali ghiacciai del mondo.

Dal 2009 Fabiano Ventura, fotografo paesaggista specializzato nel settore della montagna e in temi ambientali, compie spedizioni sui ghiacciai e riproduce fedelmente le foto fatte dagli esploratori tra la fine dell’ottocento e l’inizio del novecento.

Per rendere più efficace il confronto con gli scatti originali, ha scelto la stessa inquadratura e lo stesso pe­riodo dell’anno. Al progetto collabora un comitato scientifico internazionale incaricato di confrontare le fotografie e analizzare le misurazioni glaciologiche effettuate durante le spedizioni.

Dall’11 febbraio Ventura è nelle Ande della Patagonia, dove rimarrà per oltre due mesi insieme a un team di filmaker e ricercatori. Ecco le tappe della spedizione, da Rio Gallegos al Parco nazionale Los Glaciares:

L’obiettivo di questa nuova spedizione è proseguire il lavoro di documentazione fotografica cominciato nelle tre precedenti spedizioni: in Karako­rum nel 2009, nel Caucaso nel 2011 e in Alaska nel 2013. Le ultime due si svolgeranno nel 2018 sull’Himalaya e nel 2020 sulle Alpi.

Il confronto tra le immagini e i dati raccolti sul campo hanno confermato il collasso delle masse glaciali di alcuni dei più importanti ghiacciai del mondo, causato dal riscaldamento globa­le. Gli effetti dello scioglimento dei ghiac­ciai, considerati indicatori affidabili della situazione del clima e della sua evoluzione nel tempo, non sono ancora del tutto pre­vedibili.

Fabiano Ventura a TedX Caserta, nel 2015


Finora Ventura ha documentato lo stato di salute di 14 ghiacciai grazie a 60 confronti fotografici. Il progetto ha anche obiettivi divulgativi: per ogni spedizione viene realizzato un documentario, una mostra itinerante, conferenze e program­mi didattici per le scuole.