24 dicembre 2012 11:27

Ho da poco una storia piuttosto intensa con un tipo fidanzato. Io e questo tipo ci amiamo. Lui però non vuole che conosca il suo fidanzato. Gli ho chiesto se va bene che scopiamo, e mi ha risposto che sono una coppia aperta, per cui non c’è problema. Allora gli ho chiesto se va bene anche il fatto che ci siamo innamorati, e lui mi ha detto di sì. Ma allora perché fare tutto di nascosto?

L’unica spiegazione che ha saputo darmi è che il suo ragazzo non vuole sapere con chi altro scopa. Questa situazione comincia a mettermi a disagio. Non capisco perché sento il bisogno di sapere di più sul suo fidanzato. Per essere sicuro che lui non lo stia tradendo? O forse per loro due la gelosia è un problema, ed è per questo che non posso conoscerlo? Quello che sicuramente so è che vorrei che con me lui fosse più chiaro. Devo semplicemente rilassarmi?


L’Altro Del Trio



Le coppie monogame hanno una regola precisa sulle scopate con altri: “non si scopa con altri”. Le coppie non monogame, invece, hanno regole di tutti i tipi, LADT, e a volte le regole di una certa coppia rendono difficile al terzo verificare se la persona accoppiata con cui va a letto ha davvero una sana e onesta relazione aperta.

Ciò detto, nella maggior parte delle coppie in cui vige la regola “non voglio sapere con chi altro scopi” – che è una regola piuttosto comune – esiste anche quella di evitare coinvolgimenti sentimentali con gli altri con cui si scopa. Per cui, se le regole di questo tizio che stai vedendo gli impediscono di presentare “l’altro” al suo fidanzato, LADT, è assai probabile che gli impediscano anche di scambiarsi con l’altro degli allegri “ti amo”.

Insomma, qui qualcuno mente. Questo tizio o mente a te, dicendoti di avere una relazione aperta, oppure mente al suo fidanzato sul fatto di non coinvolgersi emotivamente con gli altri con cui scopa. In entrambi i casi, LADT, tu e lui secondo me non avete futuro, e sinceramente nemmeno lui e il suo fidanzato.


Ma per rispondere alla tua domanda: no, LADT, non devi rilassarti. MAES: Mandalo Affanculo E Stop.



Sono una lesbica femminile e passiva. Ho una fidanzata assolutamente fantastica, e insieme abbiamo una vita sessuale stupenda e parecchio creativa. Il problema sono queste due mie amiche. Faccio parte di un terzetto molto affiatato con due attive bone e simpatiche, per le quali ho anche una mezza cottarella molto gestibile. La mia ragazza lo sa, ma essendo molto sicura della nostra relazione la cosa non la infastidisce.

Qual è il problema? Queste due mie amiche tra loro scopano. E sono anche felicemente fidanzate con altre donne, in coppia aperta. Detto così sembra fantastico, eh? Anche se con me si comportano quasi sempre da ottime amiche, ogni tanto mi fanno sentire un po’ la terza ruota del carro. Come faccio a ricordargli gentilmente che, anche se con me a letto non ci vengono, un pochino di attenzione platonica in più, da amiche, mi farebbe piacere?


Felice Delle Mie Butch



Immagino potresti prenderle e dirgli: “Ehi, quando voi due sarete uscite da questa fase ‘luna di miele tra trombamiche in coppia aperta’, non mi dispiacerebbe se mi vi filaste un po’ di più come amica-e-basta”. Purtroppo, FDMB, non c’è praticamente nessun modo per dirlo senza farci la figura della lella-psycho gelosa e possessiva. Per cui il mio consiglio sarebbe quello di morderti la lingua e aspettare che questa luna di miele, come tutte le lune di miele, finisca, e che in futuro le tue amiche abbiano più tempo per te.


Tu, nel frattempo, scopati un sacco la tua fidanzata e frequenta altre amiche. E ricordati: quando ti senti la terza ruota del carro, FDMB, probabilmente è perché lo sei. Se le prime due ruote possono fare uno sforzo per non far sentire la terza come la terza che è, le terze che decidono di girare da altre parti poi di solito si sentono meglio.

Quanto mi fai ridere! Mio marito ha 62 anni, e io 52. Il nostro nido ormai è vuoto, e la cosa ci piace molto! Sessualmente ci siamo messi a sperimentare un po’, solo che a lui i miei pompini non piacciono. Io ho guardato video, letto articoli, e alla fine ho comprato del lubrificante aromatizzato. A lui piace molto che gli lecchi le palle mentre glielo meno. Ma per i pompini cosa posso fare?!? Qualsiasi consiglio è ben accetto!


Jingle Balls

Il mio consiglio? Leccagli le palle mentre glielo meni.
 O a tuo marito il pompino in sé non lo eccita – e ci sono uomini per cui è così – oppure a non eccitarlo sono i tuoi pompini. Per il bene dell’armonia coniugale, JB, lasciamo ai tuoi pompini il beneficio del dubbio, e partiamo dal presupposto che tuo marito sia uno di quelli a cui il pompino da solo non basta.
 Se a te succhiare il cazzo piace, e se i tuoi pompini non sono traumatici – se, per intenderci, non finiscono con tuo marito che piange sul pavimento in posizione fetale – allora va’ e spompina.

Digli che quei pompini li fai per te, JB, così lui non si sente pressato, e magari – chi può dirlo? – finisce anche che si rilassa e se li gode un po’ di più. Magari scopre che lo eccitano pure. Altro consiglio utile: tu lo sai che i lubrificanti aromatizzati, su chi se lo fa succhiare, non hanno alcun effetto, vero? Sono fatti per quelli e quelle a cui il sapore del cazzo non piace, JB, e sinceramente non mi sembra il tuo caso. Finché non li faranno al gusto Brad Pitt o Michael Fassbender, non vedo il motivo di impiastrare il cazzo di tuo marito con aromi artificiali e aspartame.



Sono un canadese di 25 anni che da quattro ha una storia con un ventiduenne. In tutto questo tempo abbiamo sempre esplorato le rispettive fantasie sessuali, dimostrandoci molto disponibili e, come dici tu, AAA (Abili a letto, Attenti alle esigenze del partner e Aperti a esperienze nuove). Il sesso con lui è pazzesco e molto vario. Il problema è che con una delle sue fantasie io ho qualche problema. Lui vorrebbe che gli pisciassi nel culo. Ma pisciare quando ho un’erezione non è il mio forte. Ci ho provato, ma per riuscire a pisciare io devo concentrarmi, e mi si è ammosciato dentro.

Quando finalmente l’urina ha cominciato a uscire, ce l’avevo così moscio che il muscolo del suo sfintere mi schiacciava l’uretra, impedendomi di pisciare. Lui non si fa scopare da un paio di anni, ovvero da quando si è reso conto di quanto piace a me, e il fatto che ce l’abbia così stretto immagino che non aiuti. A me non viene in mente nient’altro che potrei fare per soddisfare questa sua fantasia. Devo semplicemente imparare a pisciare mentre ce l’ho duro, oppure esiste un modo più semplice? Sono un po’ confuso, e mi preoccupa l’idea di non riuscire ad accontentarlo.


Clistere Rovinato

Parto dal presupposto che voi due abbiate una relazione stabile, che entrambi abbiate fatto tutti gli esami del caso e non abbiate malattie sessualmente trasmissibili, o che abbiate le stesse, che nessuno dei due faccia sesso non protetto con altri, che raramente consumiate asparagi o rape, che non prevediate di fare le vostre cose davanti ad animali domestici, eccetera. 
Ok, CR, in questo momento mi sento un po’ Babbo Natale, perché ho esattamente il giocattolo perfetto da mettervi sotto l’albero (mica l’avrete già smontato, eh?). Vai su Forttroff, clicca su “Enter”, cerca “ass tunnel” e poi guarda il video di spiegazione.

Sarà il tuo miracolo postnatalizio (per i lettori particolarmente idioti: no, non è un link da aprire in ufficio. E sì, ho dato per scontato che CR e il suo fidanzato il Natale lo festeggino. Ma solo perché tutti quelli di mia conoscenza che amano il genere pipì nel culo sono andati a scuola dalle suore. 
Buone feste a tutti!).

(Traduzione di Matteo Colombo)