Il medico italiano contagiato dall’ebola è stato dimesso

Il medico di Emergency ha lasciato l’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma. Lo hanno annunciato i medici durante una conferenza stampa

Parla il medico italiano malato di ebola dimesso dall’ospedale

Il medico di Emergency malato di ebola, Fabrizio Pulvirenti, è stato dimesso dall’ospedale Spallanzani di Roma, dove ha partecipato a una conferenza stampa. “In questa sede io non sono più il medico ma il paziente”, ha detto Pulvirenti. Skytg24

pubblicità
Dimesso il medico italiano di Emergency malato di ebola

È stato dimesso dall’istituto Spallanzani di Roma il medico italiano di Emergency che ha contratto il virus dell’ebola in Sierra Leone. Lo hanno annunciato i medici dell’ospedale durante una conferenza stampa. Il medico, ricoverato il 25 novembre, è “completamente guarito”, hanno detto gli specialisti.

La lettera del medico di Emergency contagiato dall’ebola

La lettera del medico di Emergency contagiato dall’ebola in Sierra Leone e ricoverato all’ospedale Spallanzani di Roma. “Sono solo un soldato che si è ferito nella lotta contro un nemico spietato”. Leggi

Il medico italiano contagiato dall’ebola è in convalescenza

Il medico italiano contagiato dal virus ebola è ormai convalescente, anche se ancora in isolamento, annunciano i medici dell’istituto Spallanzani di Roma. Afp

pubblicità
Il medico di Emergency cammina e si alimenta da solo

Le condizioni del medico di Emergency contagiato dal virus ebola in Sierra Leone sono migliorate. Il paziente respira, cammina e si alimenta da solo. Lo hanno affermato i medici dell’istituto Spallanzani di Roma dove è ricoverato.

Il medico di Emergency ricoverato a Roma respira da solo

Sono migliorate le condizioni cliniche del medico di Emergency che ha contratto il virus dell’ebola in Sierra Leone ed è ricoverato all’ospedale Spallanzani di Roma. Secondo i medici che lo hanno in cura, il paziente respira da solo, interagisce con gli operatori e risponde agli stimoli verbali. La prognosi però rimane riservata, hanno aggiunto i medici. SkyTg24

È grave il medico italiano ammalato di ebola

È grave il medico di Emergency ammalato di ebola. Secondo l’ultimo bollettino medico, la febbre si è alzata. Il paziente “continua a essere sottoposto ad assistenza respiratoria meccanica. Le condizioni cliniche sono stabili. Stamane rialzo febbrile. La prognosi resta riservata”. Askanews

Si sono aggravate le condizioni del medico di Emergency ammalato di ebola e ricoverato all’ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma. Il paziente ha bisogno dell’assistenza respiratoria. La Repubblica

Si sono aggravate le condizioni del medico di Emergency ammalato di ebola e ricoverato all’ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma. Il paziente ha bisogno dell’assistenza respiratoria. La Repubblica

Sta meglio il medico italiano di Emergency malato di ebola

Le condizioni del medico di Emergency che ha contratto il virus dell’ebola in Sierra Leone sono leggermente migliorate. L’uomo, ricoverato all’istituto Spallanzani di Roma, attualmente non ha febbre. Lo hanno confermato i medici dell’ospedale.

pubblicità
Peggiorano le condizioni del medico di Emergency ricoverato a Roma

Nella serata di ieri sono peggiorate le condizioni generali del medico di Emergency ricoverato all’istituto Lazzaro Spallanzani di Roma. “Nella nottata e stamattina il quadro clinico seppur grave, è tornato sovrapponibile a quello della giornata di ieri”, si legge nel nuovo bollettino medico. Reuters

Il medico italiano contagiato dall’ebola è lievemente peggiorato

Le condizioni generali del medico di Emergency che ha contratto il virus dell’ebola in Sierra Leone “sono lievemente peggiorate”. Lo hanno affermato i medici dell’istituto Spallanzani di Roma, dov’è ricoverato l’uomo. Il paziente continua a presentare “febbre elevata, profonda spossatezza ed esantema cutaneo diffuso”, hanno detto i dottori.

Stazionarie le condizioni del medico di Emergency malato di ebola 

Sono stazionarie le condizioni del medico italiano che ha contratto il virus dell’ebola in Sierra Leone ed è ricoverato all’istituto Lazzaro Spallanzani di Roma.

Persistono i disturbi gastrointestinali, la febbre alta, la spossatezza e l’esantema cutaneo diffuso.

Secondo l’ultimo bollettino medico “ha ben tollerato il terzo trattamento sperimentale, cioè il farmaco che agisce sulla risposta immunitaria” e nel pomeriggio gli verrà somministrato un ulteriore trattamento con plasma di convalescente, arrivato questa volta dalla Germania. RaiNews

Peggiorano le condizioni del medico di Emergency malato di ebola

Secondo i risultati del quarto bollettino, il medico di Emergency, contagiato dall’ebola in Sierra Leone e ricoverato all’istituto Lazzaro Spallanzani di Roma, ha avuto un progressivo peggioramento. Ha iniziato ad avere disturbi gastrointestinali importanti e un esantema cutaneo diffuso.

“Al momento ha febbre elevata superiore a 39 gradi. Le condizioni generali sono peggiorate, lamenta profonda spossatezza e sonnolenza. Tende ad assopirsi ma è facilmente risvegliabile”.

Nel bollettino si legge anche che il medico “risponde a tono alle domande poste e riesce a deambulare autonomamente nella stanza. I valori dei globuli bianchi e delle piastrine sono sostanzialmente stazionari”.

Al medico è stato avviato “il terzo trattamento sperimentale”. Askanews

Sta meglio il medico di Emergency malato di ebola

Sono migliorate le condizioni del medico di Emergency che ha contratto l’ebola in Sierra Leone ed è ricoverato all’istituto Lazzaro Spallanzani di Roma, secondo un bollettino medico diffuso oggi. La temperatura corporea è inferiore ai 38 gradi e al momento i suoi parametri vitali sono nella norma. Il paziente è vigile e collabora.

pubblicità
Sono stabili le condizioni del medico di Emergency malato di ebola

Il medico di Emergency che ha contratto l’ebola in Sierra Leone, in cura presso l’istituto Lazzaro Spallanzani di Roma, cammina, “è forte e autonomo”.

Il direttore scientifico dell’istituto, Giusepppe Ippolito, ha aggiunto: “Che le condizioni siano stabili è un buon segno. Stiamo valutando le migliori strategie terapeutiche”.

Il trattamento per l’ebola è già stato usato in Spagna e negli Stati Uniti

Il trattamento antivirale con il quale viene curato da stamattina il medico di Emergency che ha contratto l’ebola “è stato già utilizzato con successo in altri pazienti negli Stati Uniti e in Spagna”. Lo ha detto il direttore scientifico dell’istituto Lazzaro Spallanzani Giuseppe Ippolito in conferenza stampa. Ippolito ha precisato che il nome del farmaco non sarà diffuso fino a quando non saranno definiti i protocolli terapeutici. Ansa

Arrivato a Roma il medico italiano ammalato di ebola

È atterrato questa mattina all’aeroporto militare di Pratica di Mare il velivolo dell’aeronautica con a bordo il medico di Emergency, contagiato dall’ebola in Sierra Leone. Il paziente, assistito da una squadra di medici, ha viaggiato in una barella chiusa impiegata per il trasporto di persone colpite da patologie contagiose. Un’ambulanza ha trasportato il paziente all’ospedale Spallanzani di Roma, dove è pronta una stanza d’isolamento. Ansa

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.