Formazione

  • 12 Mag 2016 12.55

I workshop di Internazionale a Ferrara

Il workshop del giornalista Ed Vulliamy al festival di Internazionale a Ferrara 2015.

Dal 30 settembre al 2 ottobre 2016 potrete partecipare a uno dei workshop di Internazionale a Ferrara e lavorare fianco a fianco con giornalisti, fotografi, autori di fumetti, traduttori e documentaristi. I programmi e i dettagli per le iscrizioni saranno disponibili a giugno.

Giornalismo Sfuggire alle semplificazioni e come fare giornalismo etico senza cancellare le sfumature saranno i temi del workshop a cura della giornalista Amira Hass, mentre Giorgio Zanchini spiegherà come si può fare informazione in radio, nell’epoca di internet. Come sopravvivere alla disintermediazione digitale attraverso l’uso delle newsletter sarà il tema al centro del corso di Alberto Puliafito, giornalista di Slow News. Come raccontare guerre e crisi umanitarie sarà il tema del workshop a cura del giornalista statunitense David Rieff e come raccontare i cambiamenti climatici quello a cura del climatologo italiano Luca Mercalli.

Data journalism e cartografia digitale Come raccontare i fatti attraverso l’uso dei dati e delle mappe interattive saranno i temi al centro dei workshop di Jacopo Ottaviani, giornalista esperto in cartografia digitale, e Zach Seward, giornalista di Quatz e tra i creatori di Atlas.

Fotografia Laurent Kalfala, photo editor sull’agenzia di stampa Afp, spiegherà come realizzare video professionali usando la macchina fotografica quando si sta lavorando a un servizio, mentre il fotografo Francesco Zizola affronterà il tema molto attuale dell’etica nel fotogiornalismo, per capire come si deve comportare un fotografo quando scatta o postproduce le sue foto.

Documentario Riflettere insieme su come e perché raccontare la storia che si ha in mente sarà in fine l’obiettivo del workshop sul documentario, quest’anno a cura del regista Daniele Gaglianone.

Scrittura Nadia Terranova spiegherà come trovare le parole giuste per scrivere testi rivolti a bambini e ragazzi senza creare tabù e il giornalista inglese David Randall svelerà i segreti per diventare scrittori di professione.

Illustrazione e fumetto Torna al festival di Internazionale a Ferrara un workshop dedicato all’illustrazione: sarà a cura di Gabriella Giandelli che spiegherà come trasformare una storia in un’immagine. Il workshop di fumetto è invece affidato a Manuele Fior che spiegherà come realizzare una storia, avendo a disposizione lo spazio di due pagine.

Traduzione Bruna Tortorella e Sara Bani affronteranno le sfide della traduzione giornalistica dall’inglese e dallo spagnolo, partendo dalla loro esperienza come traduttrici di Internazionale.

Nuovi clerici vagantes

Coma vigile: così è stato definito lo stato della ricerca scientifica nei paesi dell’Europa meridionale. Leggi

pubblicità
Piccoli scienziati crescono

Il Guardian del 19 settembre ha dedicato un articolo al curricolo sui cambiamenti climatici elaborato dal Botanic garden di Chicago con l’aiuto della Nasa. Leggi

9 milioni

I mooc, le piattaforme gratuite di corsi universitari e materiale didattico per la scuola secondaria, oggi contano 453 corsi e partnership con università di diversi paesi e nove milioni di studenti iscritti in tutto il mondo. Leggi

A Norimberga via Parigi

Capiamo il presente se ricordiamo il passato. Leggi

pubblicità
La miseria con la faccia di bambino

Si avvicina la riapertura delle scuole in Spagna come altrove ed El País titola “El fracaso del sistema educativo”. Leggi

466

Nell’indagine dell’Ocse sul grado di alfabetizzazione finanziaria dei quindicenni l’Italia ha ottenuto 466 punti. Leggi

Un bue per il futuro

Il piccolo bue scozzese dalle lunghe corna che con le sue bistecche invade Edimburgo ha dato il nome in codice, kyloe, per proteggerne i primi passi, a FutureLearn, nuova piattaforma di corsi online. Leggi

Graduatorie d’annata

Dal 2003 il Center for world-class university della Jiao Tong university di Shanghai a metà agosto pubblica l’Academic ranking of world universities (Arwu). Leggi

Non tagliate quelle lingue

Nel corso degli ultimi cinquant’anni c’è sempre stato in Europa un posto in cui persone diverse provenienti da altri continenti si sono sentite a casa propria. Leggi

pubblicità
Didattica Talis

I risultati della recente indagine Talis (Teaching and learning international survey) e ha definito “preoccupante” la povertà d’innovazione didattica delle nostre scuole. Leggi

Sandokan alla riscossa

I dati reali sulla scuola sono troppo spesso ignorati da chi vorrebbe introdurre cambiamenti. Leggi

Insegnanti al vaglio

Presentato a Washington il rapporto Teaching and learning international survey, sullo stato complessivo della scuola in 34 paesi. Leggi

Piccoli alloglotti crescono

Ero andato volentieri a insegnare nelle scuole britanniche all’estero: ottima retribuzione, allievi “placidi”, di classe alta, colleghi selezionati. Ma mi è parso un tradimento e sono tornato nel Regno Unito in prima linea. Leggi

Inclusione über alles

Nel mondo la Germania ospita, dopo gli Stati Uniti, il maggior numero di immigrati. Il flusso migratorio pareva stesse calando dal 2000, ma negli ultimi anni è ripreso e il paese è di nuovo la seconda meta dei movimenti migratori. Leggi

pubblicità
L’insegnante sconfortato

Anni fa l’agenzia demoscopica Conseil, Sondage, Analyse (Csa) interrogò un campione rappresentativo di adulti francesi sui mestieri suggeriti ai figli per orientarne le scelte. Leggi

Il professore si confessa

Il Guardian offre una nuova rubrica: Academics anonymous. In pochi mesi professori universitari di vari paesi, profittando dell’anonimato e seguendo il suggerimento della rubrica, hanno cominciato a dirci “come stanno le cose”. Leggi

Fatti il ranking tuo

Il 13 maggio l’Unione europea ha presentato Multirank, una nuova classifica mondiale delle università: circa ottocentocinquanta, soprattutto europee (diciassette le italiane), ma anche latinoamericane e africane. Leggi

La nuova curva educativa

Più volte durante l’anno, sul mondo dell’informazione piovono a scroscio dati su scuola ed educazione. Leggi

Una bufala a scuola

Le Parisien del 29 aprile ha annunziato di essere a conoscenza d’un rapporto riservato: di recente più di metà dei dirigenti delle scuole elementari “sono stati aggrediti verbalmente o fisicamente”. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.