Trasporto aereo

Il frammento trovato nell’isola della Réunion è compatibile con il volo malese scomparso
Il frammento trovato nell’isola della Réunion è compatibile con il volo malese scomparso. Gli esperti scelti dal governo della Malesia considerano certo che il pezzo di velivolo rinvenuto ieri sull’isola francese nell’oceano Indiano appartenga all’ala di un Boeing 777. L’unico aereo di quel modello che risulta disperso attualmente è il Boeing 777 della Malaysia Airlines che è scomparso l’8 marzo 2014 mentre volava da Kuala Lumpur a Pechino. A bordo del volo Mh370 viaggiavano 239 passeggeri.
Nuovi disagi a Fiumicino per un blackout.
Nuovi disagi a Fiumicino per un blackout. All’aeroporto di Roma è mancata per venti minuti la corrente elettrica, nell’ennesimo incidente dopo le fiamme divampate mercoledì nella vicina pineta di Focene e l’incendio del 7 maggio al terminal 3. I ritardi accumulati alla vigilia hanno fatto crescere per tutto il giorno le file dei passeggeri e ci sono stati diversi episodi di tensione, che hanno richiesto l’intervento dei carabinieri. La procura di Civitavecchia ha aperto un’inchiesta sul rogo, che sarebbe partito da un cumulo di rifiuti.
pubblicità
A Fiumicino riprendono i decolli, che erano sospesi per un incendio
A Fiumicino riprendono i decolli, che erano sospesi per un incendio. Dopo un blocco di un’ora e mezza, i voli stanno progressivamente tornando a partire dall’aeroporto Leonardo  da Vinci, principale scalo di Roma. Lo confermano Enac e Alitalia. Gli aerei partono in ritardo, per la coda da smaltire. Prima delle 14, sono andati a fuoco sterpaglie e arbusti nella pineta che si estende alle spalle dell’aeroporto. Il vento ha presto fatto propagare le fiamme e ha spinto il fumo verso la pista. Alle 14.30 sono stati bloccate tutte le partenze e limitati gli atterraggi.
Bloccati tutti i decolli da Fiumicino per un incendio
Bloccati tutti i decolli da Fiumicino per un incendio. Limitazioni anche per gli arrivi. Verso le 14 è scoppiato un incendio nella pineta che si estende alle spalle dell’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino, il principale scalo di Roma. Sono andate a fuoco sterpaglie e arbusti, ma il vento ha presto fatto propagare le fiamme. A causa di una colonna di fumo sono sospese tutte le partenze. Con gli aerei che restano a terra, anche gli atterraggi sono stati limitati perché c’è meno posto per parcheggiare. Canadair ed elicotteri stanno cercando di spegnere l’incendio.
La guerra fredda per il cielo di Tonga

Il paese di cui non si è parlato questa settimana sui mezzi d’informazione. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.