22 novembre 2014 14:37

Il segretario di stato statunitense John Kerry dichiara che a Vienna sono stati fatti dei “cauti progressi” nei colloqui sul nucleare iraniano ma che le parti restano distanti. Reuters