Augustina Armstrong-Ogbonna. (Dr)

L’emergenza climatica è la notizia del secolo

Augustina Armstrong-Ogbonna. (Dr)
23 settembre 2019 12:52

Sono sempre di più i giornalisti uccisi per aver denunciato i crimini contro l’ambiente. Secondo il Comitato per la protezione dei giornalisti (Cpj) negli ultimi dieci anni almeno 13 reporter sono stati uccisi perché svolgevano inchieste su reati contro l’ambiente o sui danni al territorio causati da grandi aziende. Molti omicidi sono avvenuti in paesi in via di sviluppo, dove le attività delle multinazionali raramente finiscono sotto i riflettori.

Augustina Armstrong-Ogbonna è una giornalista nigeriana che da una decina d’anni si occupa di questioni ambientali. È convinta che “i cambiamenti climatici sono la notizia del secolo” e che i giornalisti sono gli unici su cui i più poveri possono contare per far sentire la loro voce. Nel 2016 ha realizzato un’inchiesta a Lagos, la capitale economica del suo paese, sull’azienda di un ricco imprenditore ed ex ministro che estraeva sabbia dalla costa. Questa attività causava smottamenti e gravi danni alle comunità locali. Dopo la pubblicazione dell’inchiesta Armstrong-Ogbonna è stata minacciata di morte e una delle sue fonti è stata arrestata. Da allora vive negli Stati Uniti, ma questo non le impedisce di continuare a raccontare cosa succede nel suo paese.

Augustina Armstrong-Ogbonna sarà al festival di Internazionale a Ferrara il 4 ottobre per ricevere il premio giornalistico Anna Politkovskaja.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Condividere il tempo libero è diventato un atto sovversivo
Oliver Burkeman
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.