Il concerto dell’orchestra Senzaspine presentato da Adriano Turrini (Alleanza 3.0) e Tommaso Ussardi, direttore d’orchestra, in piazza Municipale a Ferrara, ottobre 2016. (Francesco Alesi)

Intermezzi musicali e letterari

Il concerto dell’orchestra Senzaspine presentato da Adriano Turrini (Alleanza 3.0) e Tommaso Ussardi, direttore d’orchestra, in piazza Municipale a Ferrara, ottobre 2016. (Francesco Alesi)
04 ottobre 2019 08:26

La musica può servire ad annullare le distanze e ogni forma di esclusione. Con questa convinzione, i musicisti Silvia La Rocca e Andrea Pantaleone, della rete Musicians for human rights, organizzano laboratori musicali aperti a tutti. Gli eventi, progettati in collaborazione con la Fondazione Pianoterra, si svolgeranno venerdì 4 e sabato 5 al Circolo Arci Bolognesi. I posti sono limitati quindi è necessario prenotarsi all’Infopoint del festival, in piazza della Cattedrale.

Domenica 6 ottobre, invece, i musicisti del conservatorio Frescobaldi di Ferrara si esibiranno durante la presentazione del libro di poesia araba In guerra non mi cercate, a cui parteciperà il poeta iracheno Kadhem Khanjar, e alla diretta mattutina di Radio3 Mondo.

Saranno in tutto cinque le trasmissioni di Radio3 dal cortile del Castello di Ferrara. La conduttrice di Radio3 Mondo Anna Maria Giordano intervisterà gli ospiti del festival venerdì alle 11 e alle 16.50, sabato alle 16.50 e domenica alle 10.50. Mentre il sabato mattina alle 10.15 sarà il turno di Tutta l’umanità ne parla, un talk show impossibile con personaggi celebri degli ultimi trenta secoli, condotto da Edoardo Camurri e Pietro Del Soldà.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Alessandro Cattaneo racconta una scena di Res creata
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.