Monopattini elettrici

27 novembre 2019 13:17

Questo articolo è uscito a pagina 5 del numero 3 di Internazionale Kids, in vendita in edicola o in abbonamento.

A San Francisco, negli Stati Uniti, a marzo dell’anno scorso è successo
un fatto bizzarro: dalla sera alla mattina per le strade della città sono spuntati centinaia di monopattini elettrici nuovi di zecca.

Due aziende americane li avevano lasciati in giro, senza chiedere il permesso a nessuno, per farli noleggiare agli adulti che volevano spostarsi da un posto all’altro in città. Chi voleva usare un monopattino doveva solo sbloccarlo con un’app sul telefono, dimostrare di avere la patente, pagare poco più di un dollaro e partire. E una volta arrivato a destinazione, be’, poteva semplicemente abbandonarlo per strada, a disposizione di qualcun altro.

I monopattini a noleggio hanno avuto subito un grande successo, ma ben presto si è capito che non tutti li avevano accolti con entusiasmo: nel giro di due mesi, infatti, il comune ha ricevuto centinaia di lettere di protesta, perché i monopattini finivano parcheggiati malamente per strada e nei giardini, intralciando il passaggio a pedoni, biciclette e passeggini. Alcuni li avevano perfino abbandonati in spiaggia!

Per questo a un certo punto la sindaca ha deciso di vietarli tutti, e poi ha stabilito nuove regole per chi vuole condividere le ruote elettriche in città. Perché in fin dei conti, come racconta Tula, 8 anni, di San Francisco, è bello poter usare un mezzo di trasporto e poi lasciarlo a disposizione degli altri.

La cosa buffa è che nel frattempo la passione per i monopattini elettrici è dilagata un po’ dappertutto: San Diego, Parigi, Vienna, Madrid. Ma come sono stati accolti i monopattini in Europa? Come hanno reagito i cittadini? E quali accorgimenti hanno adottato alcune città per migliorare le piste ciclabili? Ce lo racconta l’articolo di copertina, accompagnato dal salto in alto di una giovane promessa di monopattino acrobatico.

Internazionale Kids è un mensile solo per bambine e bambini. Pubblica il meglio dei giornali di tutto il mondo per lettori dai 7 ai 13 anni. In questo numero: la passione per i monopattini elettrici, a caccia di alberi di Natale, gatti che sembrano matti, musei spettacolari, pattinaggio sul ghiaccio, consigli per salvare il pianeta e molto altro. Con un fumetto originale di Susanna Mattiangeli e Mariachiara Di Giorgio, le foto di Dina Litovsky, i disegni di Anna Keen e di Cristina Portolano. La copertina è di Kinga Offert.

Questo articolo è uscito a pagina 5 del numero 3 di Internazionale Kids, in vendita in edicola o in abbonamento.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La stampa britannica dà le sue indicazioni di voto
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.