Un pastore tra le rovine dell'antica città romana di Serjilla, nel nordovest della Siria, il 19 marzo. (Bulent Kilic, Afp)

Sulla via di Damasco

02 aprile 2013 14:51

Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani, un’associazione che ha sede nel Regno Unito, a marzo sono morte in Siria almeno seimila persone, di cui duemila sono civili.

È il mese più violento dall’inizio della guerra civile contro il regime di Bashar al Assad, nel marzo del 2011.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.