06 settembre 2022 16:24

Il 9 settembre comincia il Si Fest, lo storico festival che negli ultimi trent’anni ha portato la fotografia italiana e internazionale nella cittadina di Savignano sul Rubicone, in Emilia Romagna.

Questa trentunesima edizione è guidata da un nuovo direttore artistico: il fotografo Alex Majoli, membro dell’agenzia Magnum e che vent’anni fa ricevette proprio a Savignano il suo primo riconoscimento importante, il premio Marco Pesaresi, nell’ambito del concorso con cui il festival aiuta gli autori emergenti a realizzare i loro reportage. Nonostante il successo internazionale, Majoli, nato a Ravenna nel 1971, ha mantenuto un forte legame con la sua regione d’origine. Nel 2008, per esempio, ha fondato il collettivo Cesura a Pianello Val Tidone, tra le colline piacentine insieme ad altri fotografi italiani indipendenti.

Come direttore del Si Fest Majoli ha puntato sull’educazione alle immagini delle nuove generazioni, creando dei percorsi che facilitino il dialogo con la fotografia contemporanea. L’idea è mettere ordine al flusso caotico di immagini che invade la nostra quotidianità, in particolare quella dei più giovani.

Al centro di tutto il festival troviamo la scuola, come spazio e istituzione. Sono state pensate iniziative specifiche con gli studenti della cittadina e le mostre sono state allestite all’interno degli istituti, associando uno o più dei fotografi esposti alle materie scolastiche.

Per esempio, nella mostra di scienze troviamo Morire di classe, il libro di Carla Celati e Gianni Berengo Gardin che nel 1969 sostenne la lotta di Franco Basaglia per la chiusura dei manicomi in Italia. A series of disappointments di Stephen Gill copre invece la matematica, con una riflessione ironica sul potere dei numeri nella vita degli scommettitori londinesi. Per la musica c’è Chiara Fossati con il suo reportage sui rave degli anni novanta e duemila. La letteratura, infine, coinvolge autori che hanno sperimentato con la scrittura e la fotografia come Duane Michals, Jim Goldberg, Lalla Essaydi e Kevin Claiborne.

Gli eventi del Si Fest si svolgeranno dal 9 all’11 settembre, ma le mostre resteranno aperte anche il 17 e il 18 settembre e l’1 e il 2 ottobre.